Dialogo tra imprese e Comuni: Bim Piave, Confartigianato Imprese e Comuni Marca siglano l'accordo

Confartigianato Imprese Marca Trevigiana, Associazione Comuni della Marca Trevigiana e Consorzio BIM Piave di Treviso hanno siglato una convenzione per potenziare il dialogo tra imprese e Comuni nell’ambito dei procedimenti amministrativi che li vedono coinvolti, con l’obiettivo di favorire processi di semplificazione ed efficientamento dell’azione della pubblica amministrazione, oltre che di sviluppo e sostenibilità economica e ambientale degli insediamenti sul territorio.

Attraverso processi di digitalizzazione, con riferimento in particolare all’interoperabilità dei sistemi informatici interessati per i singoli adempimenti, ci si propone di potenziare la collaborazione tra Amministrazioni ed enti per addivenire a procedimenti uniformi nel territorio a vantaggio di cittadini e imprese.

La sottoscrizione dell’accordo da parte dei tre presidenti, Luciano FregoneseVendemiano Sartor Maria Rosa Barazza (nella foto, da sinistra a destra) rientra nelle attività che Confartigianato Imprese Marca Trevigiana propone a tutela delle imprese al fine di agevolarle quotidianamente nell’esercizio della loro attività riducendo il più possibile il carico burocratico che limita il loro agire.

Le prime azioni di questa iniziativa porteranno i funzionari di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana, in collaborazione con Unipass, la piattaforma informatica innovativa frutto della collaborazione tra enti pubblici e associazioni di settore, a lavorare insieme per testare l’adeguatezza del Modello semplificato e unificato per la richiesta di Autorizzazione Unica Ambientale.

A seguito infatti della pubblicazione della deliberazione della Giunta regionale numero 67 del 26 gennaio 2018 è stata estesa anche alla Provincia di Treviso la fase sperimentale di applicazione del modello regionale semplificato di A.U.A. – inizialmente limitata alle sole province di Venezia e Padova.

La sinergia verterà anche sulla modulistica unica e standardizzata, che entrerà in vigore il prossimo 30 aprile, approvata dalla Conferenza Unificata Stato e Regioni, dello scorso febbraio, riferita a commercio all’ingrosso (alimentare e non alimentare), facchinaggio, imprese di pulizia, disinfezione, ecc. e agenzie di affari di competenza del Comune.

(Fonte e foto: Confartigianato Imprese Marca Trevigiana).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.