Cna esprime un forte apprezzamento per la decisione del Governo di abolire il Sistri a partire dal 1° gennaio 2019. Per migliaia di imprese si tratta della liberazione da un incubo.

"Il Sistri non ha mai funzionato ed ha impedito che si mettesse a punto nel nostro Paese un sistema semplice ed efficace di tracciabilità dei rifiuti pericolosi", spiega in una nota la Cna, che negli ultimi anni ha portato avanti questa battaglia in tutte le sedi istituzionali.

L’abolizione del Sistri è prevista dal "Decreto semplificazione" di prossima approvazione da parte del consiglio dei Ministri. "A questo punto sarà finalmente possibile, con la collaborazione delle associazioni delle imprese, costruire un nuovo strumento per tracciare i rifiuti pericolosi basato su una struttura semplice e ad alta efficienza – afferma Alfonso Lorenzetto, presidente di Cna Treviso - Dovrà essere l’esatto contrario del Sistri, un sistema che si è dimostrato sempre molto complicato e inefficiente".

(Fonte: Cna Treviso).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it