Piave Servizi taglia il traguardo e diventa Spa. Bonet: "I numeri dimostrano fiducia e collaborazione"

A ridosso delle festività natalizie, una grande novità: ieri sera, alla presenza dei rappresentanti dei Comuni soci e dello staff tecnico, si è tenuto presso la sede di Codognè l'incontro a conclusione del percorso di trasformazione della società Piave Servizi da S.r.l. a S.p.A.

L’evento è stato l’occasione per ripercorrere l’attività della società sia in termini di numeri sia in termini di progetti e piani futuri. Più concretamente sono stati condivisi e discussi i dati del bilancio di sostenibilità aziendale relativo all'anno 2018.

Nel complesso, l’azienda ha distribuito 29.436.189 euro di valore economico, suddiviso nell’ordine a fornitori, enti pubblici, risorse umane, banche e finanziatori ed erario.

Il valore economico generato è di oltre 36milioni, di cui quasi 7 sono stati reinvestiti. Il totale degli investimenti dell’arco del 2018 si aggira intorno agli 11 milioni, quasi raddoppiando rispetto al 2016.

L’indice di soddisfazione generale dei clienti che usufruiscono dei servizi della società è indicato da una percentuale significativa: 96%, che permette alla società di guardare con sicurezza ai prossimi progetti.

IMG 20191206 171104

Alessandro Bonet, presidente di Piave Servizi commenta orgogliosamente: “I numeri che abbiamo mostrato ci indicano che possiamo farcela, siamo diventata una S.p.a grazie alla fiducia dei nostri soci e collaboratori. Abbiamo creato un modello veneto che funziona, sono grato a tutti i 39 comuni che hanno a cuore gli interessi della loro comunità perché hanno contribuito a rendere possibile questo progetto”.

Un ringraziamento particolare lo ha rivolto anche alle due società Utilitalia e Vivereacqua, che a livello nazionale e regionale hanno sempre supportato  l'evoluzione di Piave Servizi in tutte le fasi di integrazione societaria e di sviluppo, a riprova che una stretta rete collaborativa, dal piano comunitario al piano nazionale, è capace di arrivare in maniera capillare al territorio offrendo un servizio di eccellente qualità.

Piave Servizi ha da sempre l’obiettivo di ottenere e garantire l’accesso di acqua potabile e sicura per tutti, motivo per cui durante l’incontro di ieri, ha ribadito l’impegno di procedere con il monitoraggio delle falde così da prevenire eventuali fenomeni di inquinamento; investire in ricerca e sviluppo; attivare iniziative di sensibilizzazione della comunità per avvicinarla a temi che la coinvolgono direttamente.

Anche Gianpaolo Bottacin, assessore della Regione del Veneto si complimenta per il nuovo volto Spa di Piave servizi, ricordando che la collaborazione e l’amore per il proprio territorio non possono che portare a ottimi risultati, con l’augurio di continuare a migliorare.

Presenti alla serata anche Roberto Bet, consigliere del Comune di Codognè, Carlo Pesce, direttore generale di Piave Servizi, Fabio Trolese, presidente di Viveracqua e Giordano Colarullo, direttore generale di Utilitalia.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: Piave Servizi).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.