Over 65 a lezione: avviato il progetto “Filò digitale”: insegnerà agli anziani a usare smartphone e pc

I nativi digitali insegneranno agli over 65, sia in aula che a domicilio, a utilizzare computer e smartphone per scaricare referti, cambiare medico on line, acquistare biglietti ferroviari o aerei in modalità ticketless: questo l’obiettivo dell’interessante progetto “Filò Digitale”.

Il progetto, rigorosamente intergenerazionale, vede coinvolti Ulss 2, Comuni, scuole, associazioni, H-Farm.

L’iniziativa, che ha preso avvio a settembre, avrà durata quinquennale e terminerà a dicembre 2023 prevendendo cinque fasi. Nell’iniziativa sono coinvolti gli studenti dell’ITIS “Max Planck” di Lancenigo e del Liceo “Astori” di Mogliano Veneto), che fanno da tutor agli anziani durante le lezioni di informatica tenute dai ragazzi frequentanti il corso di laurea triennale in digital management presso H-Farm.

Il progetto prevede incontri cadenzati nel corso dei quali gli studenti trasmetteranno agli over 65 tutte le conoscenze utili riguardo l’uso dei mezzi tecnologici, in particolare computer e smartphone.

Così facendo, si darà la possibilità ai corsisti di gestire, dal proprio domicilio, l’aspetto sociale, sanitario ed economico della propria vita.

Ciò renderà possibile da una parte abbattere il digital divide e dall’altra mirare all’inclusione ed alfabetizzazione digitale della terza e quarta età. Se nella prima fase del progetto l’alfabetizzazione digitale degli over 65 è prevista in aula, in uno step successivo, saranno individuati tra corsisti e formatori dei volontari che parteciperanno al progetto diventando formatori a domicilio di persone anziane con problemi di non autosufficienza che impediscono loro di recarsi presso le sedi formative.

I Comuni che hanno già aderito al progetto, o nei quali si svolgeranno i corsi, sono: Breda di Piave, Carbonera, Mogliano Veneto, Ponzano, Silea, Spresiano, Treviso e Villorba.

L’obiettivo principale del progetto è la promozione di diverse forme di cittadinanza attiva reinventando delle strategie educative che riguardano i cittadini di ogni fascia d’età in modo da facilitare la loro crescita individuale, ma anche collettiva.

Sono diverse le risorse umane a cui il progetto si affida. Infatti, oltre ad essere presente il personale dell’Ulss 2 della Marca trevigiana (Unità Operativa non autosufficienza e Urp), sono coinvolti nel progetto anche i comuni, due istituti superiori, associazioni di volontariato e fondazioni del territorio, tirocinanti psicologi dello Iusve (Istituto Universitario Salesiano di Venezia), studenti in qualità di insegnanti dell’H-Farm, dei Farmer e la Coop per la formazione sui rischi della rete.

Nel progetto sono coinvolti 121 over 65,121 studenti di 2 scuole superiori, 9 studenti H-Farm coinvolti, 4 studenti Iusve, 121 over 65 coinvolti e 6 Comuni.

(Fonte e foto: Ulss2 Marca Trevigiana).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.