Treviso, allarme gelate: rischio danni nell'agricoltura fino a 15 milioni. Nadal: "Allarme si è rivelato fondato"

Il Coronavirus spaventa ma in questi giorni si è aggiunto anche l’incubo delle gelate fuori stagione che potrebbero causare danni nell’agricoltura della Marca ed Iberica anche fino a 15 milioni di euro, soprattutto sulla frutta e ortaggi.

Fare un bilancio oggi non è facile è già stato constatato che per i vigneti l’impatto è stato molto limitato ed estremamente circoscritto grazie ad una ripresa vegetativa ancora parziale specie nelle aree più a rischio.

Il problema invece riguarda la frutta precoce (susine, albicocche e pesche) che in alcuni frutteti e per le cultivar precocissime si trovavano in una fase di massima sensibilità ai bruschi cali di temperatura.

Infatti in questi giorni possiamo trovare molte di queste produzioni in fase di fioritura avanzata o peggio di allegagione già completata (formazione del piccolo frutto in seguito all’avvenuta fecondazione del fiore) e qui il danno è prossimo al 100%.

Le temperature che sono state registrate nelle provincie di Treviso e Vicenza si sono portate per alcune ore fino a -3 gradi, temperatura non eccezionale per colture ancora a riposo vegetativo ma fortemente pericolosa se giunta dopo molti giorno con temperature abbondantemente sopra le medie del periodo.

Ora qualche preoccupazione rimane per i prossimi giorni anche per il vento forte che sta già registrando picchi superiori ai 50 km/h e rende complicato se non impossibile il lavoro degli insetti pronubi arrivando fino a danneggiare meccanicamente fiori, germogli e frutticini.

Il presidente del Condifesa Tvb Valerio Nadal ha dichiarato: “Il nostro obiettivo, come sempre, è quello di far proteggere da polizze assicurative, con costo fortemente ridotto grazie ai fondi Ue, il maggior numero di imprese agricole possibile ed è per questo che già dall’11 marzo abbiamo garantito ai nostri associati la possibilità di assicurarsi anche dal rischio Gelo. Avviare quanto prima la campagna assicurativa è importante specie per il rischio Gelo che entra in copertura 12 giorno dopo la sottoscrizione della polizza portando quindi i primi assicurati ad essere protetti dal 23 marzo”.

(Fonte e foto: Condifesa TVB).
#Qdpnews.it 

 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport