“Dl Liquidità”, contributi da Regioni e Camere di Commercio. Baratto: “Approvate le proposte di Forza Italia”

L’onorevole Raffaele Baratto (nella foto) ha voluto commentare l’approvazione, da parte delle Commissioni Finanze e Attività produttive della Camera, di un pacchetto di emendamenti al “Decreto Liquidità” con le proposte di Forza Italia.

Secondo il parlamentare di origine pederobbese, tutto questo darà il via libera a numerose e importanti novità per i prestiti alle piccole e medie imprese garantiti al 100% dallo Stato.

“Abbiamo svolto un lavoro importante in commissione - ha affermato Raffaele Baratto, deputato in Commissione Finanze e primo firmatario di due proposte di modifica al “Dl Liquidità” varato dal governo -, difendendo gli interessi delle categorie e delle piccole e medie imprese più duramente colpite da questa crisi. Pur nelle differenze che ci separano da questo governo, il lavoro in commissione è stato costruttivo e ha consentito di modificare e migliorare un testo altrimenti irricevibile”.

Si tratta di due proposte - precisa Baratto - rivolte ad aumentare la possibilità di accesso al credito per imprese, commercianti e professionisti. Con la prima, per i cosiddetti mini-prestiti, l’importo massimo aumenta da 25 mila a 30 mila euro, con possibilità di restituire quanto ricevuto in 10 anni, anziché in 6. Ora è necessario che le procedure di erogazione siano rapide per consentire alle imprese di ripartire.”

La seconda proposta, invece, riguarda il territorio e potrà interessare da subito anche la provincia di Treviso.

È stato infatti approvato l’emendamento che Baratto ha presentato in qualità di primo firmatario e che consente alle Regioni e alle Camere di commercio di erogare contributi alle Pmi in difficoltà a valere sui costi per l’accesso alle garanzie del Fondo centrale.

Una norma con la quale si rende più semplice l’accesso al credito per le imprese - conclude il parlamentare originario di Pederobba - consentendo anche alle Camere di Commercio di costituire appositi fondi per l’erogazione di contributi in conto commissioni di garanzia su operazioni finanziarie ammesse alla riassicurazione del Fondo centrale di garanzia".


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport