Impressioni e nuovi obiettivi per i consiglieri regionali Brescacin, Bet e Villanova: per loro una valanga di voti

Una valanga di voti per i tre candidati dell’Alta Marca Trevigiana per la lista Zaia Presidente alle elezioni regionali del 20 e 21 settembre: Sonia Brescacin (8.863 voti), Roberto Bet (8.506 voti) e Alberto Villanova (8.406 voti).

Fedelissimi del riconfermato presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, i tre consiglieri regionali fanno parte della lista del governatore, quella che ha imposto la sua forza dirompente con percentuali altissime in molti Comuni veneti, tanto da spingere alcune persone a coniare il neologismo “Zaiastan”.

“Quanto emerso da queste elezioni regionali è un grande risultato per il governatore Zaia e per tutto il nostro gruppo - spiega Sonia Brescacin, già sindaco di San Vendemiano alla seconda esperienza in consiglio regionale - Ora continueremo a batterci per l’autonomia e per i temi che ci stanno più a cuore come la sanità, le infrastrutture e i grandi eventi. Non mancherà la nostra attenzione per uno sviluppo ancora più significativo per il territorio Unesco. Questo importante riconoscimento ci dà ancora più forza perché siamo un modello di buon governo”.

“Ora mi sto godendo il risultato che premia il lavoro della mia squadra in questi ultimi cinque anni e per questo ringrazio tutti coloro che mi hanno supportato - conclude Brescacin - Il presidente Zaia ha sempre valorizzato ogni membro del suo gruppo e ognuno di noi sa che il governatore ci metterà nelle condizioni di dare il nostro apporto a beneficio del territorio”.

“Da outsider per questa competizione il mio risultato è stato inaspettato - commenta l’avvocato Roberto Bet, ex primo cittadino di Codognè - Ho sfruttato tutti gli strumenti a mia disposizione e la gente mi ha dato molta soddisfazione. Tanto orgoglio ma anche tanta responsabilità per questo nuovo incarico che ho ottenuto grazie al lavoro di un team di ragazzi, amici e sostenitori, senza dimenticare i miei familiari”.

“Il mio obiettivo in Regione sarà quello di impegnarmi per semplificare la vita alle imprese, alle famiglie e alle amministrazioni locali - conclude Bet - Il Covid ha messo in difficoltà il mondo delle imprese che ha bisogno di un sostegno reale. Inoltre, serve un piano strategico di infrastrutture e servizi per rendere più accessibile e per migliorare l’area Patrimonio dell’Umanità delle colline Unesco”.

“La mia prima impressione dopo il risultato è stata l’incredulità per le percentuali raggiunte grazie al lavoro della mia squadra che ha corso tantissimo fino all’ultimo momento - ha affermato Alberto Villanova, consigliere comunale a Pieve di Soligo alla seconda esperienza in consiglio regionale - Parlo di tutti i volontari e degli amici che si sono dati da fare sul territorio. Sono orgoglioso per la risposta degli elettori non solo a Pieve di Soligo, dove ho ottenuto 1705 voti, ma nell’intera area Unesco.”.

“Ringrazio la mia famiglia e tutte le persone che mi hanno dato la loro fiducia - conclude Villanova - Ora continuerò a lavorare per far crescere il territorio Unesco puntando ad un turismo di qualità. Un pensiero particolare va alle imprese e alle partite Iva per le quali inizierò ad impegnarmi fin da subito perché, essendo al mio secondo mandato in Regione, so già da dove partire. Intanto gli appuntamenti sul territorio non finiscono qui perché altre aziende mi hanno contattato per nuove visite”.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport