Piave Servizi aderisce al "Family Audit". Progetto per migliorare la condizione dei dipendenti e delle loro famiglie

Arriva il progetto "Family Audit" di Piave Servizi, nuova formula aziendale per migliorare il benessere dei propri dipendenti e delle loro famiglie.

L'iniziativa nata nel 2008 in Trentino, oggi vede la collaborazione di oltre 300 aziende, fra cui anche grandi marchi come Tim, oltre a banche, università e  comuni come Valdobbiadene.

La prima fase del progetto e già stata avviata, consiste in un processo di "auditing" in cui sono stati ascoltati tutti i dipendenti per capire tutte le loro necessità in termini di vita-lavoro e le loro idee per migliorare l’ambiente di lavoro.
 
Da questi incontri sono emersi alcuni suggerimenti come il pontenziamento della comunicazione interna, la creazione di uno spazio condiviso per i pasti e  l'organizzazione di visite aziendali per i figli dei dipendenti.

“Quello legato alla certificazione Family Audit - afferma il Presidente di Piave Servizi Alessandro Bonet insieme ad Antonella De Giusti, membro del consiglio di amministrazione - è un progetto in cui il nostro Consiglio di Amministrazione crede moltissimo. L’obiettivo che miriamo a raggiungere è quello di un tangibile miglioramento della qualità di vita in azienda dei nostri dipendenti".

"Un lavoratore - concludono - che svolge le proprie mansioni in una condizione di benessere opera in modo più efficiente e questo si traduce anche in un miglior servizio al cittadino".

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Piave Servizi).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport