A Valdobbiadene un questionario ai cittadini per eliminare le barriere architettoniche

L’amministrazione comunale di Valdobbiadene guidata Luciano Fregonese coinvolgerà i cittadini attraverso un nuovo progetto "partecipato". Nei giorni scorsi, infatti, sul sito del Comune di Valdobbiadene è stato pubblicato l’invito del sindaco a compilare un breve questionario anonimo, che andrà a perfezionare il nuovo Peba (Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche), oggi pronto dopo un anno di lavoro.

Un progetto ambizioso che mira a programmare gli interventi necessari a rendere accessibili e fruibili a tutte le persone, disabili e non, edifici pubblici, marciapiedi, strade e parchi. Un progetto comunale che sarà basato su uno stretto rapporto tra pubblico e privato, il quale ha come obiettivo realizzare un intervento capace di individuare ed abbattere gli ostacoli che causano quotidiane difficoltà alle persone disabili, ma anche ad anziani, bambini e mamme con passeggini.

Il questionario è disponibile da martedì sul sito www.comune.valdobbiadene.tv.it ed andrà rispedito via email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure inserito nell’apposito contenitore all’ingresso del palazzo Celestino Piva, nuova sede comunale, entro lunedì 30 aprile 2018.

Il sindaco Luciano Fregonese crede molto nel nuovo Peba e nella sua attuazione partecipata, com’è già stato fatto sia con il Pat (Piano di assetto territoriale) approvato nel 2015, vincitore nazionale tra le "Città del Vino" di quell’anno, sia con il progetto che rivoluzionerà la viabilità del centro di Valdobbiadene. Fregonese, infatti, ha affermato: "Il nuovo Peba è strettamente connesso con il Pat, lo studio di micro-zonazione sismica ed il progetto di messa in sicurezza della viabilità del centro. Quest’ultimo è in attesa della gara d’appalto e sarà pienamente operativo quest’estate, tra fine luglio e settembre. Invito i cittadini a compilare i questionari relativi al Peba ed a fornire osservazioni costruttive che possano aiutarci ad individuare le criticità esistenti sul territorio comunale".

Una collaborazione pubblico-privato che non si esaurirà con la consegna dei questionari, ma che l’amministrazione comunale intende proseguire anche nell’attuazione del Peba. Il primo cittadino di Valdobbiadene, infatti, ha precisato: "Il nostro obiettivo è realizzare su scala comunale il progetto 'Cantine senza barriere', ossia quegli interventi privati che mirano a rendere accessibili le aziende agricole a clienti e visitatori, ma anche i progetti che stanno adottando le attività produttive e commerciali e tutte le realtà che offrono ospitalità ai turisti in arrivo. Se un turista, che già usufruisce dei servizi offerti da una cantina accessibile e senza barriere, giunge a conoscenza dell’esistenza di un circuito comunale accessibile per il cittadino ed il turista, sarà possibile dare un importante valore aggiunto al nostro territorio".

"Per questa serie di ragioni – ha concluso Fregonese – tengo molto alle osservazioni che saranno fornite dai cittadini, così da mettere in atto un Piano di eliminazione delle barriere architettoniche che possa essere il più condiviso, puntuale e dettagliato possibile".

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport