Martedì scorso, se n’è andato un altro pezzo di storia valdobbiadenese: l’87enne Pietro De Broi (nella foto),  per tutti Piero Maren. Un uomo schivo che, per decenni, è stato il custode dei cimiteri comunali, ma anche un grande campione della corsa in montagna e degli sci stretti, che ha portato in alto il nome dello Sci Club Valdobbiadene.

Grande la commozione in paese, dove la notizia ha lasciato tutti senza parole. Piero era stato il maestro di sci di tante persone, era un custode della memoria popolare e della montagna, un uomo d’altri tempi silenzioso e gentile. Tanti i messaggi di cordoglio arrivati alle famiglie De Broi e Canello in questi due giorni. Uno in particolare merita di essere pubblicato:

"Valdobbiadene saluta il delicato giardiniere dei suoi cimiteri per tanti anni. Saluta l’amante della montagna, dalla quale traeva energia e alla quale regalava la sua. Valdobbiadene saluta l’uomo di altri tempi, capace di piangere pur con il sorriso sulle labbra, la comunità saluta l’uomo schivo e riservato, generoso nell’amicizia con gli amanti del rispetto e della riservatezza. Valdobbiadene saluta lo sportivo che insegna che il sacrificio è la via della felicità conquistata".

"Noi tutti salutiamo il papà, il marito, il fratello, il cognato, l’amico - continua il ricordo - Salutiamo l’uomo che ora corre lassù, dove il suo sguardo non si stancava mai di ormeggiare ogni speranza e desiderio, che sicuramente si tramutava in preghiere offerte nei rossi tramonti del Cesen. Vola Piero e grazie per la delicatezza con cui hai onorato i tanti nostri cari defunti, affidati alle tue cure".

Un pensiero particolare è giunto anche dall’amministrazione Fregonese: "Piero è stato una persona molto apprezzata da generazioni di valdobbiadenesi, che hanno avuto il piacere di conoscerlo e di confrontarsi con lui. Era un uomo dall’alta caratura sia per i suoi meriti sportivi sia per il decennale servizio che lui e la sua famiglia hanno reso al nostro Comune".

Il funerale di Pietro De Broi sarà celebrato questo pomeriggio, giovedì 6 dicembre, alle ore 14.30, nel duomo di Valdobbiadene.

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it