Italia campione del mondo: la squadra del valdobbiadenese Massimo Carnio vince la Coppa del mondo di Gelateria

Un nuovo orgoglio per Valdobbiadene arriva direttamente da Rimini dove ieri sera, martedì 21 gennaio, il pasticcere valdobbiadenese Massimo Carnio, membro del Team Italia, ha vinto con la sua squadra la Coppa del Mondo di Gelateria 2020.

Una vittoria che si aggiunge ad altri importanti successi per il pasticcere Carnio, come quello di campione italiano di cioccolateria nel 2015, che hanno reso famoso il “tempio del gusto” dove lavora, la pasticceria “Alla Villa dei Cedri” di Valdobbiadene, e che hanno permesso al suo paese di farsi conoscere anche per la maestria dimostrata nel saper creare dolci capaci di regalare grandi emozioni.

Emozioni condivise ieri da tanti cittadini di Valdobbiadene ma anche dai famigliari di Massimo, giunti a Rimini per fare il tifo per il loro campione. E' la seconda vittoria per Carnio in questa manifestazione agonistica dopo quella conquistata nel 2016.

FOTO GELATO 3

La squadra italiana, guidata da Beppo Tonon di Oderzo, aveva al suo interno anche un membro di Brescia e due di Roma, impegnati da domenica 19 gennaio a martedì 21 gennaio in una competizione “senza esclusione di dolci”.

Dopo 11 prove molto impegnative, dalla vaschetta di gelato decorata alla torta gelato, fino ad arrivare alla scultura di ghiaccio, i concorrenti italiani sono riusciti ad avere la meglio sulle squadre del Giappone e dell’Argentina, arrivate rispettivamente seconda e terza.

A colpire i presenti è stata l’opera realizzata dal “Team Italia” dal titolo “La Venere che nasce dal bosco”, presentata al tavolo finale insieme a tutti gli altri elaborati dei giorni precedenti.

Il pezzo artistico, la Venere fiorita, presentava un corpo di zucchero e sesamo e i capelli e le decorazioni (fiori, funghi e scoiattolo ai piedi) realizzate sempre con lo zucchero.

FOTO GELATO 2

“L’incanto del bosco”, la torta della squadra italiana, era invece una sintesi circolare di colori verde, rosso e bianco. I frutti e i fiori di bosco erano speculari tra loro: le stagioni scorrono ma i gusti, quello intenso e acidulo dei lamponi e il dolce delle fragoline di bosco, si stemperavano tra il verde pistacchio e il bianco del mascarpone. A completare il tutto la nota di cioccolato del biscuit.

“Un grazie sincero a tutti gli amici che hanno contribuito a realizzare questo sogno - ha dichiarato il pasticcere Massimo Carnio - L’Italia è campione del mondo”.

Ora Massimo è atteso a Valdobbiadene dove amici e parenti potranno festeggiarlo come merita, congratulandosi con lui per questo nuovo importante traguardo.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook Massimo Carnio).
(Video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport