Massimo Burol è il nuovo presidente della sezione Ana di Valdobbiadene: "Un onore e un'emozione"

Da oggi, domenica 16 febbraio 2020, la sezione Ana di Valdobbiadene ha un nuovo presidente: è Massimo Burol (a destra nella foto di copertina), alpino 63enne di Farra di Soligo, eletto questa mattina con voto unanime dall'assemblea sezionale e successore di Valentino Baron, in carica negli ultimi sei anni (qui l'articolo).

Queste le prime parole del nuovo presidente: "E’ con onore e vi confesso con emozione che assumo questo incarico impegnativo ed importante per la nostra sezione. L’esperienza che ho maturato durante gli anni nel mondo del lavoro e all’interno di enti ed associazioni nei quali mi sono impegnato mi ha insegnato che i risultati migliori si ottengono solo lavorando come squadra".

"Sono certo che questo lo potremmo fare anche qui per la sezione, operando assieme, ognuno con il proprio ruolo, con i consiglieri, con i capigruppo, figure essenziali all'interno dell’Ana, con tutti gli alpini e gli amici accomunati nei valori e nello spirito alpino che ci contraddistingue", ha concluso Burol.

Classe 1956, il nuovo presidente sezionale ha svolto il servizio di leva nel 1977-1978 alla 216^ Compagnia del Battaglione alpini d’arresto "Val Tagliamento" nella caserma "Renato Del Din" di Tolmezzo.

Iscritto all’Ana dal 1979, è stato consigliere e poi per dieci anni capogruppo degli alpini di Farra di Soligo, Burol è il secondo presidente sezionale proveniente da Farra di Soligo insieme a Gino Dorigo, alla guida delle penne nere di Conegliano.


alpini 2


Altrettanto emozionante il saluto di Valentino Baron: "Cari alpini e amici degli alpini da oggi rientro nei ranghi. Durante questi sei anni ho potuto stare con voi molto tempo e in varie occasioni ho accumulato molti bei ricordi che ho riposto diligentemente nello zaino".

"Consegno al mio successore e al nuovo consiglio una bella sezione alpina formata da uomini e anche da donne con caratteri e modi di pensare diversi ma tutti impregnati di valori alpini e di attaccamento alla nostra sezione. Tutto questo è una risorsa che solo noi abbiamo", ha continuato Baron.

"Ho avuto la fortuna - ha terminato il presidente uscente - di concludere la mia presidenza con la chiusura dei primi cent’anni dell’Associazione Nazionale Alpini, mentre il prossimo presidente ha l’onore di condurci verso il secondo centenario. A lui e a tutto il nuovo consiglio direttivo gli auguri di un buon lavoro".

Dai prossimi giorni il presidente Massimo Burol inizierà ufficialmente il suo mandato alla guida di una sezione alpina numerosa e ricca di persone con l'alpinità nel DNA: 19 gruppi distribuiti su 5 Comuni (Farra di Soligo, Moriago della Battaglia, Segusino, Valdobbiadene e Vidor), 1.971 unità composte da 1.554 alpini, 415 aggregati e 2 aiutanti, un gruppo sportivo e una Protezione Civile d'eccellenza, un prezioso giornale sezionale "L'alpin del Piave" e un preparato Centro Studi sezionale.

Il nuovo consiglio direttivo sezionale, che nei prossimi tre anni affiancherà il presidente Massimo Burol, sarà composto da: Giuliano Adami, Flavio Andreola, Lino Bello, Renato Canello, Umberto Cavalli, Christian Covolan, Luigi Damin, Francesco Miotto, Giacobbe Saccomanni, Gianpietro Tormena, Paolo Vanzin, Galileo Zamai.


(Fonte e foto: Sezione Ana di Valdobbiadene).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport