Valdobbiadene, prorogata al prossimo 30 settembre la scadenza della rata di acconto dell’Imu 2020

Buone notizie per i valdobbiadenesi dopo la decisione dell’amministrazione Fregonese di prorogare la scadenza della rata di acconto dell’Imu 2020.

Dal primo gennaio 2020 l’imposta Tasi è stata abrogata ed è stata conglobata nella nuova Imu.

In considerazione dell’attuale situazione di difficoltà economica determinata dall’emergenza Covid-19, l’amministrazione comunale di Valdobbiadene, con delibera di giunta numero 60 dello scorso martedì 26 maggio 2020, ha deciso di differire la scadenza della prima rata dell’Imu (inizialmente prevista per il 16 giugno 2020) al 30 settembre 2020, senza il pagamento di sanzioni e interessi, limitatamente alla quota di competenza del Comune.

Sono comunque esentati, per quanto disposto dal decreto legge 34/2020, dal versamento della sola rata di acconto gli immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e gli immobili degli agriturismi, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed & breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività esercitate in questi contesti.

Resta escluso dalla proroga e rimane confermato il versamento in acconto entro il 16 giugno 2020 dell’imposta dovuta da proprietari di immobili di categoria D immobili produttivi (esclusi D2 ricettivi e D10) per la sola quota statale (codice tributo 3925).

L’acconto è pari al 50 per cento di quanto versato nel 2019, mentre le aliquote e le scadenze della nuova imposta Imu verranno approvate prossimamente dall’amministrazione comunale. Ne verrà data pronta comunicazione e i modelli F24 per il versamento Imu 2020 verranno inviati dall’ente in tempo utile per il versamento della rata di acconto del 30 settembre 2020.

L’amministrazione comunale di Valdobbiadene ha precisato che gli interessati potranno chiedere di inserire il proprio indirizzo e-mail nella banca dati Imu del Comune.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport