Tommaso Razzolini ottiene 4.083 voti e diventa il primo consigliere regionale della storia di Valdobbiadene

Il valdobbiadenese Tommaso Razzolini (nella foto) entra nella storia della sua comunità dopo l’ottimo risultato ottenuto alle elezioni regionali del 20-21 settembre: 4.083 persone, infatti, hanno scritto “Razzolini” nella scheda per la votazione.

Mai nessun cittadino di Valdobbiadene era riuscito nell’impresa di diventare consigliere regionale e a sorprendere ancor di più è il fatto che Razzolini non abbia ancora compiuto i trent’anni.

Una carriera politica davvero importante per l’attuale vicesindaco di Valdobbiadene che dovrà rinunciare al suo ruolo in Comune per iniziare una nuova avventura in Regione, dove potrà portare le istanze dei valdobbiadenesi e di tutti i trevigiani che gli hanno dato fiducia.

A soli 16 anni Razzolini inizia il suo cammino politico tra le file di Alleanza Nazionale e nel 2009 si diploma in meccanica all’indirizzo tecnico dell’Isiss “Giuseppe Verdi” di Valdobbiadene per affiancare e sostenere le progettualità dell’azienda di famiglia impiegata nel settore dell’occhialeria.

Nel 2014 si laurea in economia e commercio all’università Ca’ Foscari di Venezia e alle elezioni amministrative di Valdobbiadene viene eletto consigliere comunale e nominato assessore con delega al turismo, allo sport, alle politiche giovanili, alle associazioni, al decoro urbano e agli eventi e manifestazioni.

Alle elezioni provinciali di Treviso del 2016 Razzolini è stato eletto nella lista di centro destra a supporto del candidato presidente Stefano Marcon, ricoprendo l’incarico di consigliere provinciale delegato allo sport, alle politiche giovanili e agenda digitale.

Nel 2019 viene nuovamente eletto alle elezioni amministrative di Valdobbiadene diventando vicesindaco con delega al turismo, commercio, sport, decoro urbano, eventi e manifestazioni.

È stata un’emozione immensa già durante lo spoglio a Valdobbiadene - commenta Razzolini - perché ho potuto constatare la stima dei miei concittadini. Questo importante risultato conferma che quello che fatto in questi anni è stato apprezzato. Penso che in molti abbiano guardato la persona oltre al partito ma non sarei riuscito ad arrivare fin qui senza il sostegno dei valdobbiadenesi, dei trevigiani che hanno creduto in me e, soprattutto, della squadra di amministratori che mi hanno supportato”.

“Ho corso a nome di una comunità - conclude il nuovo consigliere regionale Razzolini - e voglio ringraziare la mia famiglia, i miei amici, gli amministratori di Fratelli d’Italia e Giorgia Meloni che ieri mi ha mandato un messaggio per complimentarsi. In Provincia di Treviso, mi piace sottolinearlo, ho avuto voti in tutti i Comuni tranne Revine Lago e Sarmede. Ora porterò le istanze dei valdobbiadenesi e dei trevigiani in Regione Veneto, continuando ad impegnarmi su vari fronti, in particolar modo nei settori del turismo e dell’agricoltura”.

“Sono contento per il risultato ottenuto da Tommaso e per la risposta data dai valdobbiadenesi che si sono uniti per sostenerlo - ha affermato Luciano Fregonese, sindaco di Valdobbiadene - L’esperienza che ha fatto in questi sei anni, con la precedente e l’attuale amministrazione, con gli assessori e i consiglieri comunali, sarà sicuramente utile in Regione Veneto, sia per portare le istanze del nostro territorio, sia per rimanere tra la gente con la capacità di ascoltare le persone ed impegnarsi a dare risposte”.

“La carica di consigliere regionale non è compatibile con quella di vicesindaco e di assessore in Comune - conclude - ma a Tommaso ho chiesto di rimanere consigliere comunale per continuare a lavorare anche in questa sede, compatibilmente con i suoi nuovi impegni politici in Regione”.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Tommaso Razzolini).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport