“Ristonanna”: curiosità per la proposta dell’Hotel Diana insieme ai ristoranti e alle cantine di Valdobbiadene



Le nuove limitazioni imposte dall’ultimo Dpcm governativo rivoluzioneranno anche il turismo nelle colline Unesco ma da Valdobbiadene arriva una proposta molto originale che potrebbe aiutare ad attutire il colpo creando molta curiosità.

È proprio l’Hotel Diana di Valdobbiadene, famosa attività ricettiva del paese, ad aver trovato una soluzione originale per non rinunciare al piacere di una cena fuori dalla propria casa, impreziosita dalla possibilità di fermarsi a dormire la notte stessa nella medesima struttura alberghiera.

“L’idea del pacchetto è nata poco dopo l’annuncio del nuovo Dpcm - ha spiegato Sauro Spagnol, direttore dell’Hotel Diana di Valdobbiadene - Ci siamo resi conto che le colline di Conegliano e Valdobbiadene si potranno vivere in maniera molto limitata perché la chiusura dei locali pubblici e dei ristoranti alle ore 18 inciderà su tutto il turismo che sta invadendo positivamente le nostre colline. Abbiamo individuato un pacchetto che abbiamo chiamato “Ristonanna” e che è rivolto a tutte le persone che desiderano cenare in queste zone per un motivo particolare”.

Diverse le situazioni che rientrano in questa proposta davvero originale: dall’anniversario al compleanno fino ad arrivare alla cena romantica tra fidanzati alla quale i clienti dell’Hotel Diana non dovranno rinunciare.

“La proposta è destinata ai nostri ospiti e a chi ha semplicemente la voglia di cenare un sabato sera tra le colline del Prosecco, magari dopo aver degustato dell’ottimo vino - prosegue il direttore dell’Hotel Diana - I clienti potranno venire nella nostra struttura, cenare con un ottimo menù con tre o quattro portate di cucina a chilometro zero, stagionale e tradizionale ma con un tocco di contemporaneità e, con una spesa di poco superiore a una cena per due persone, si potranno fermare a dormire in hotel”.

“Abbiamo cercato di dire a tutto il pubblico interessato, soprattutto ai turisti che si innamorano di questo territorio e di come appare grazie ai colori autunnali, di cenare da noi nella massima sicurezza, considerando la prudenza alla guida visto che si potrà dormire qui - aggiunge - La mattina prepareremo un tour in cantina con una degustazione mentre per il pranzo si potranno provare i piatti del nostro meraviglioso territorio”.

“Sappiamo che le nostre colline, se vissute solo una mezza giornata, non riescono a dire e a dare tutto - conclude - Con questo pacchetto, invece, proviamo a spiegare ai turisti di venire qui e noi, grazie alla collaborazione con i ristoranti e le cantine della zona, riusciremo a far vivere un’esperienza meravigliosa nonostante le limitazioni. Stiamo progettando anche delle collaborazioni con i ristoranti del territorio e saranno proprio questi locali a spostarsi da noi in hotel. Attraverso le grandi capacità dei nostri ristoratori si potranno degustare i menù con i prodotti del territorio, fermandosi a prenotare qui perché la legge lo permette”.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Video: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport