Elezioni, la lista Uniti per Vazzola presenta il programma: "Esperienze e professionalità al servizio del Comune"

"In questa lista ci sono esperienze e professionalità diverse che possono essere utili per il nostro Comune": ha esordito così Giovanni Zanon (nella foto in alto, il secondo a destra), candidato sindaco della lista Uniti per Vazzola (sostenuta da Lega e Forza Italia), nella serata di presentazione della lista ieri sera, martedì 21 maggio, nel centro Vicinalis di Visnà.

"L’azione amministrativa che abbiamo pensato – ha spiegato Zanon – è ispirata alla dignità della persona, la centralità della famiglia, la libera iniziativa privata e la valorizzazione dei centri e delle comunità locali: bisogna perciò amministrare i beni e l’ambiente con saggezza per i nostri giovani; risolvere i problemi domani mattina non serve, le operazioni vanno programmate in vista di un medio/lungo periodo".

Per le operazioni in questione, come spiegato successivamente dallo stesso Zanon, "ci sarà una progettazione sostenibile e funzionale anche per il futuro, per un periodo di 10-15 anni": fra i punti cruciali del programma risaltano infatti le opere pubbliche e la viabilità, entrambe incentrate sulla semplificazione dei tratti di ordinaria circolazione e la riqualificazione di spazi pubblici, centri comunitari e servizi, dall’illuminazione, l’efficientamento energetico fino allo sport e la fibra ottica.

Vazzola presentazione zanon platea

Sul tavolo anche le intenzioni di incentivare i rapporti fra enti pubblici e privati, il miglioramento dei rapporti fra Comune e gli istituti scolastici, le associazioni e i cittadini di tutte le fasce d’età: "Le associazioni sono un valore aggiunto per la comunità – ha detto Zanon – e il sostenimento delle famiglie in tutte le sue componenti sarà al centro dell’agire amministrativo".

Particolare attenzione anche alla casa di soggiorno Mozzetti e alla comunità Handy Hope, ritenute due eccellenze vazzolesi per i quali la lista ha auspicato ad una maggior collaborazione in funzione di un miglioramento dei servizi sia medico-sanitari che umani e relazionali; "Ci sono molte realtà territoriali da portare all’esterno e da incentivare nei centri locali – ha proseguito il candidato - attività produttive, esercizi commerciali ma anche la casa di soggiorno, la comunità Handy Hope e nostri asili sono un’eccellenza da sostenere".

Circa la cultura, l’istruzione, l’associazionismo e lo sport, la lista ha chiosato un maggior sostegno alle associazioni dedicate, ai comitati genitori e ai gruppi di volontariato (fra cui spiccano anche le Pro Loco) con mostre, concerti, convegni, eventi e manifestazioni volte alla promozione territoriale, culturale, enogastronomica, sociale e ricreativa; un’attenzione che il segretario leghista sezionale Claudio Modolo ha promosso anche per le attività produttive: "Le aziende si spostano perché non c’è terreno fertile anche per via delle amministrazioni: è un dovere dare risposte veloci alle aziende, e sarà nostro impegno fornirle".

(Fonte: Thomas Zanchettin © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport