I giovani imprenditori del Veneto con la presidente Alessandra Polin al summit G20 dei "Young Entrepreneurs"

Conoscere i giovani imprenditori è sempre un momento entusiasmante di scambio, ma incontrarne 400 provenienti da tutti i Paesi del G20 è un’esperienza unica, che lascia una carica di energia senza precedenti». Alessandra Polin, imprenditrice trevigiana e Presidente vicario del Gruppo Giovani di Assindustria Venetocentro, riassume così la sua partecipazione al G20 dei giovani imprenditori che si è tenuto nei giorni scorsi a Fukuoka in Giappone.

Con la delegazione italiana, composta da 37 giovani imprenditori, ha avuto modo di incontrare a Tokyo anche l’Ambasciatore italiano, i vertici dell’Istituto per il commercio estero e della Camera di commercio italo-giapponese e visitare aziende come Sony, Panasonic, Marubeni e Future Food Institute, impegnate anche nel prossimo appuntamento olimpico nella capitale giapponese. Il G20 Young Entrepreneurs’ Alliance (G20 YEA) è la rete globale dei giovani imprenditori e delle organizzazioni che li supportano.

L’Alleanza è stata ufficialmente creata nel G20 Young Entrepreneurs Summit a Toronto, in Canada nel 2010 e si è riunita ogni anno per coinvolgere i leader del G20.  Alessandra Polin ha partecipato per la quarta volta al summit, il cui tema quest’anno è stato “Imagination technology for a sustainable future” e che ha avuto tra gli speaker Takato Utsonomiya, Ceo di The Pokemon Company, Armen Ovanessoff di Accenture, Masa Fukata Director di Panasonic. Con lei anche un altro imprenditore trevigiano, Ferdinando Menuzzo, e dal Veneto anche la Presidente dei Giovani Imprenditori di Venezia, Manuela Galante e Leonardo Aldeghieri.

«Abbiamo parlato di sostenibilità, di intelligenza artificiale e di come innovazione e tecnologie diventino alleate del business per una crescita sostenibile e inclusiva. Il dialogo tra i rappresentanti di 20 Paesi ha portato a una condivisione profonda di questi obiettivi globali». «Sono temi al centro anche del nostro impegno come giovani di Assindustria Venetocentro e grande risalto ha avuto l’education e ci siamo messi a disposizione per superare la distanza tra scuola e impresa, problema non solo italiano».
Principi e valori che sono stati riportati nel comunicato finale, firmato dai Presidenti delle delegazioni e consegnato ai rappresentanti del governo giapponese e dei Paesi membri del G20, dove sono stati evidenziati 5 punti focali sui quali lavorare.

I main focus sono l’importanza dell’apertura dei mercati e di accordi inclusivi tra le diverse aree del mondo, anche per favorire la crescita di imprese promosse dai giovani quale volano di sviluppo, la facilità di accesso al credito e ai capitali, l’implementazione del sostegno alle imprese sociali e ai business sostenibili, l’investimento in infrastrutture digitali e la promozione di sistemi educativi più orientati all’imprenditorialità. Il prossimo G20 YEA che si terrà in Arabia Saudita.

(Fonte e foto: Assindustria VenetoCentro).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport