Sindaci perplessi sull'installazione delle antenne 5G, Giorgetti: "Bisogna capire se è sicuro per la nostra salute"

In merito alle perplessità lanciate da alcuni sindaci, tra cui Mario Conte Sindaco di Treviso e Presidente Regionale Anci, riguardo l’installazione delle antenne per la nuova tecnologia 5G.

In base a questo argomento è intervenuto con una nota il Vice Presidente del Consiglio Regionale ed esponente di Fratelli d’Italia Massimo Giorgetti che dichiara: “Questo è un tema assolutamente attuale e va affrontato al più presto perché ne va della salute dei cittadini".

"Di questa nuova tecnologia 5G ad oggi, - prosegue - non sappiamo nulla e non ci sono valutazioni oggettive ed adeguate da parte degli enti preposti che possano certificare quale tipo di impatto possono avere sul territorio e sull’ambiente, ma soprattutto sugli uomini”

I Sindaci, che sono anche autorità sanitarie, e gli amministratori locali - sottolinea Giorgetti - devono essere messi nelle condizioni di rilasciare delle autorizzazioni sicuri che non ci sia una ricaduta negativa sulla salute di ognuno di noi. Conoscenze e condizioni che però allo stato attuale non sussistono. E’ fondamentale quindi capirne l’impatto sul territorio sia dal punto di vista prettamente tecnologico, ma soprattutto della salute, è necessario capire i danni che possono provocare alle persone."

"Da parte mia - conclude - c’è pieno sostegno su questo fronte. Ho deciso quindi di presentare un’interrogazione in Consiglio Regionale, indirizzata proprio ad Arpa, per sapere lo stato dell’arte e quanto sappiamo realmente sui rischi di questa nuova tecnologia".

(Fonte: Consiglio Regionale del Veneto).
(Foto: Web).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport