La presidente di Veneto Vivo, Simonetta Rubinato, chiede il rinvio dei comizi elettorali senza creare falsi allarmismi

Rinviare i comizi elettorali, sia per il prossimo referendum costituzionale sulla riduzione dei parlamentari che per il rinnovo dei consigli regionali e delle amministrazioni comunali in scadenza a maggio”.

A chiederlo è Simonetta Rubinato, presidente di Veneto Vivo. L’emergenza in atto impone al Governo nazionale di valutare la necessità di sospendere i prossimi appuntamenti elettorali a fronte dell'incertezza sui tempi di superamento della crisi epidemica e della stessa ordinanza interdittiva di ogni iniziativa ed evento in luogo pubblico o privato, emanata dal Ministro della salute di concerto con le Regioni coinvolte dai maggiori focolai.

"Senza creare falsi allarmismi - prosegue la presidente - la situazione richiede di salvaguardare, insieme alla massima prudenza sanitaria, anche le condizioni minime di un confronto politico democratico che oggi, anche in considerazione delle predette misure restrittive, non ci sono. È vero che le elezioni, anche in Veneto, sono previste per il prossimo mese di maggio, ma sappiamo tutti che è in questo momento che si stanno organizzando le coalizioni e le liste dei candidati".

"Il rinvio - suggerisce Rubinato - consentirebbe da un lato a chi governa la Regione e le amministrazioni comunali che vanno al voto di restare concentrato sull’emergenza e che a chi sta preparando una proposta di governo alternativa di presentarla nelle migliori condizioni. Gli stessi cittadini devono poter partecipare al confronto in piena serenità: non si può pensare alla campagna elettorale mentre intere comunità vengono messe in quarantena. Il confronto democratico è per sua natura divisivo e competitivo, mentre ora serve la massima collaborazione e unità a livello istituzionale".

(Fonte: Veneto Vivo).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport