Preoccupazioni delle donne in gravidanza, dalla Regione 19 risposte alle domande che tutte si pongono

Sono tanti i dubbi e le preoccupazioni delle mamme in gravidanza in questi giorni caratterizzati dalla gestione dell’emergenza Coronavirus.

La gravidanza, infatti, rappresenta sicuramente un periodo molto delicato, nel quale le donne hanno bisogno di non sentirsi sole e di percepire la vicinanza e il conforto delle loro famiglie e della società.

Al fine di migliorare e promuovere la qualità, la sicurezza e l’appropriatezza degli interventi assistenziali nel percorso nascita, in questa fase di epidemia da Covid-19, la Regione Veneto ha risposto alle maggiori preoccupazioni delle donne in gravidanza e delle neomamme.

Le risposte sono basate sulle evidenze scientifiche tratte dalle Raccomandazioni del 18 marzo 2020 del Royal College of Obstetricians&Gynaecologists e dal Gruppo di Lavoro dell’Istituto Superiore di Sanità con la comunità scientifica italiana dei neonatologi, pediatri, ginecologi e ostetriche (Sin, Simp, Sip, Sigo, Aogoi, Agui e Fnopo), coordinato dal Centro Nazionale di Prevenzione delle Malattie e di Promozione della Salute.

La diffusione di queste risposte può aiutare le donne in gravidanza a vivere in modo più sereno e consapevole questo momento importante della loro vita.

Si tratta di 19 domande, insieme alle relative risposte, elaborate dalla direzione prevenzione della Regione Veneto, in collaborazione con il dottor Gianfranco Jorizzo, responsabile del servizio di medicina prenatale dell’Ulss 6 Euganea, coordinatore dell’area materno infantile dell’Ulss 6 Euganea, coordinatore del Comitato percorso nascita nazionale del Ministero della Salute, e consulente materno infantile del Ministero della Salute.

Le risposte alle domande si possono trovare sulle pagine social della Regione Veneto, in primis quella del governatore Luca Zaia, e sul sito della Regione.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: web).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport