Arrivato Avigan in Veneto. Il governatore Zaia: “Hanno tenuto conto dell’esperienza veneta, lo sperimenteremo”

“Avigan è arrivato”: lo ha annunciato questa mattina, sabato 18 aprile 2020, il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, nel consueto punto stampa giornaliero sull’emergenza Coronavirus.

L’Avigan (favipiravir) è un farmaco antivirale disponibile in Giappone che avrebbe dato esiti positivi in una sperimentazione su pazienti affetti da Coronavirus.

Si tratta di un medicinale noto da tempo all’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa), autorità che ha il compito di vigilare sulla sicurezza dei medicinali e di autorizzarne l’uso in Italia.

“Il protocollo c’è - ha spiegato il governatore Zaia - è stato dato ovviamente al Veneto, a Verona e Padova, le nostre due realtà che lo sperimenteranno e da lì va anche, se non ricordo male, al Sacco di Milano. Penso che abbiano tenuto conto moltissimo dell’esperienza veneta e non nego che l’esperienza veneta oggi ci permette anche di essere sotto i riflettori. La parte che ci interessa di più è quella rappresentata dal fatto che molte sperimentazioni ci vengono proposte: testare dei kit, dei reagenti, piuttosto che alternative ai tamponi o qualche altro”.

“In virtù del fatto che la nostra organizzazione della sanità è molto territoriale - conclude - e quindi pensate che Avigan è un farmaco la cui somministrazione è fondamentale farla nelle prime fasi, prevede addirittura il domicilio. Questo lo lasciamo dire ai tecnici ma a me interessava dirvi che è arrivato Avigan. Il che non vuol dire che risolverà i problemi del mondo: lo sperimentiamo, magari ne vien fuori che non serve e va bene per altre cose ma non per questa, però era giusto, in fase sperimentale, con altri sette protocolli, ci fosse anche questo”.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport