Daniele Rostellato propone la sua “meditazione made in Veneto”: “Facciamo amicizia con la realtà”

Qualcuno ha mai pensato a una “meditazione made in Veneto”? Anche se non è proprio questo il titolo del libro che spera di pubblicare, Daniele Rostellato (nella foto), dottore magistrale sia in filosofia che in psicologia, ha voluto lanciare una provocazione avvicinando i veneti alla sua idea di meditazione.

Daniele Rostellato nasce a Padova nel 1975 e proprio nell’ateneo patavino completa gli studi in filosofia della mente e in psicologia cognitiva. Negli ultimi tre anni è stato impegnato nella sperimentazione scientifica in ospedale della filosofia clinica, il metodo che ha sviluppato.

Al momento Rostellato sta svolgendo il suo tirocinio professionalizzante proprio alla scuola di psicologia dell’Università degli Studi di Padova, coltivando contemporaneamente lo studio del buddhismo da circa quindici anni e sviluppando il metodo denominato “Filosofia Clinica” (www.filosofiaclinica.it), dal quale è stato tratto il testo di auto-aiuto “Realtà è Ciò che Muta”, attualmente in campagna di lancio con Bookabook Editore.

“Dire “meditazione” è facile - spiega Daniele Rostellato -, ma che cosa significa oramai? Di questa parola si è purtroppo abusato molto e la situazione attuale è quella di una gran confusione di molte pratiche che somigliano a prodotti in vendita. Spinto da un grande desiderio di provare a mettere ordine in questa moderna confusione, sono ritornato alle origini, quindi ai testi degli antichi filosofi buddhisti, per recuperare non la “funzione” della meditazione ma il suo senso”.

“Oggi - prosegue - non si fa che parlare, soprattutto visto il periodo che stiamo vivendo, di meditazione “per ottenere” qualcosa: felicità, rilassamento, produttività e quant’altro. La meditazione però non è nata per soddisfare questo genere di desideri: anzi non ne può esaudire proprio nessuno. La donna e l’uomo che vivono in terre relativamente ricche come il Veneto possono godere di grandi opportunità e comodità, impensabili solo fino a un secolo fa. Il problema è che questo tipo di vita, quella che conduciamo più o meno tutti, comporta anche il fatto di dover fare i conti con una grande quantità di pensieri che rannuvolano la nostra mente. Di fatto ci accompagnano costantemente per tutto il giorno e, spiacevolmente, a volte persino durante il sonno”.

“Si tratta di qualcosa di “normale”? - aggiunge - Può darsi, se la “normalità” è star male. Sì, perché alcuni studi scientifici hanno dimostrato come maggiore sarà il tempo che passiamo impegnati nei nostri pensieri, minore sarà di fatto la qualità della nostra vita. Attraverso un dialogo fitto e intimo, cerco di guidare il lettore del libro, quello che spero di pubblicare, a sviluppare nuove capacità e una buona dose di motivazione grazie a semplici esercizi. Con nuovi strumenti sarà più facile intraprendere un cammino per cambiare davvero il nostro modo di rapportarci alla realtà: solo da questo cambiamento potranno derivare quelli che nel libro vengono definiti effetti collaterali positivi”.

“La meditazione di per se stessa - continua -, se propriamente intesa e praticata, uno scopo invece non deve averlo, ma tutto questo è spiegato più dettagliatamente nel testo, intitolato “Realtà è Ciò che Muta”, frase su cui tutto il libro poggia e che parla proprio della realtà e della sua caratteristica più importante. Tutto ciò che esiste, per il solo fatto di esistere, cambia continuamente anche se non lo vogliamo, anche se non ce ne accorgiamo”.

“Noi stessi cambiamo - conclude Daniele Rostellato -, cambiano le persone che amiamo e persino gli oggetti che ci piacciono. Ecco allora chiara l’urgenza della meditazione, il cui senso è la conoscenza: facciamo amicizia con la realtà prima che ci cambi sotto il naso e il mutamento ci colga mentre siamo impegnati a vivere i nostri pensieri, le nostre aspettative e i nostri timori. Tutto questo in una sorta di teatro o di cinema, fatto da noi, per noi stessi, mentre la nostra vita è lì fuori, oltre la cortina dei pensieri”.

Per chi volesse aiutare Daniele, il suo sito web è www.filosofiaclinica.it mentre la pagina della campagna di crowdfunding del libro, dalla quale si possono vedere le copie pre-ordinate e i giorni rimanenti, è: “Realtà è ciò che muta-Introduzione alla Filosofia Clinica”.

 

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Daniele Rostellato).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport