Stagione invernale a rischio: approvate in Conferenza delle Regioni le linee guida per gli impianti di risalita

L’emergenza Covid sta condizionando anche la stagione degli sport invernali e c’è il rischio concreto che la paura di nuovi contagi blocchi ogni attività.

Intanto, grazie all’impegno degli assessori agli impianti a fune di Veneto, Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Provincia di Trento, Provincia di Bolzano e Friuli-Venezia Giulia, nella Conferenza delle Regioni e delle Provincie autonome di ieri sono state approvate le linee guida per l’utilizzo degli impianti di risalita nelle stazioni e nei comprensori sciistici da parte degli sciatori amatoriali.

Il documento individua tutte le misure di prevenzione del contagio da Covid-19 da predisporre per l’utilizzo in sicurezza degli impianti di risalita all’interno di stazioni, aree e comprensori sciistici nella stagione invernale.

Purtroppo, il cuore della stagione invernale è a rischio perché il governo, considerando gli ultimi dati epidemiologici, sembra escludere la possibilità di aprire gli impianti a fune per le festività natalizie.

Per questo, gli assessori delle regioni alpine chiedono al governo di rivedere questa scelta che metterebbe in crisi un intero sistema e tutto l’indotto che dipende dallo stesso.

Le Regioni dell’arco alpino, inoltre, intendono dare un segnale concreto all’intero sistema economico legato agli sport e alle attività invernali, condividendo la necessità di darsi una data comune per l’avvio della “stagione bianca”, tenuto conto del quadro sanitario che andrà a delinearsi nelle prossime settimane.

Siamo tutti ben coscienti delle difficoltà del momento - sottolineano gli assessori agli impianti a fune delle regioni alpine - ma vogliamo e dobbiamo guardare al futuro con atteggiamento positivo, consapevoli soprattutto dell’importanza che l’industria dello sci ricopre per l’economia italiana. Grazie all’approvazione delle linee guida per gli impianti sciistici potremo garantire un avvio in sicurezza della stagione invernale”.

In questo momento, le società che gravitano attorno a questo mondo sono fortemente impegnate nel mettere in campo tutte le misure necessarie ad evitare il più possibile ogni situazione di rischio.

Non manca la volontà di ampliare e rafforzare le possibilità di acquisto di skipass online accompagnati da modalità di recapito allo sciatore, senza passare da casse e uffici skipass, grazie alle sinergie attivate con le strutture ricettive.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: web).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport