Maggio, depuriamoci con gusto dalle tossine dell’inverno

“Aprile fa i fiori e Maggio ne ha gli onori”, così recita un antico detto popolare, sottolineando l’abbondanza di frutta e verdura che l’orto ci regala durante questo mese. In questo periodo infatti i banchi dei mercati di Campagna Amica si riempiono di tante golose novità: oltre ai prodotti già presenti ad Aprile, iniziano a fare capolino anche altre delizie più estive, come zucchine, ideali per realizzare secondi piatti e contorni all’insegna della freschezza e del benessere, grazie al prezioso contenuto di vitamine e minerali. Sono poco caloriche e quindi adatti ai regimi dietetici ipocalorici. Mentre alla fine del mese di maggio potremmo trovare anche i primi pomodori, freschi e salutari.

Sui banchi dei nostri mercati trovano posto anche insalate a foglia verderadicchiospinacifinocchi e rucola, insieme alle fave che abbiamo iniziato ad assaporale già nel mese di aprile.

Una menzione speciale meritano anche gli asparagi, specialità pregiatissima del nostro territorio, che annovera anche alcune varietà IGP, come l’Asparago Verde di Altedo e quello Bianco di Cimadolmo. Caratterizzato da un sapore delicato, simile a quello del carciofo, aggiunge un tocco gourmand a qualsiasi piatto: cimentatevi con la preparazione di un’insolita carbonara, rosolandoli – dopo averli puliti bene – in una padella con aglio e olio e utilizzandoli per condire gli spaghetti insieme a uova sbattute, pecorino grattugiato, sale e pepe.
Tra le verdure di stagione troviamo ancora agretti, carote, cipolleravanelli e insalate varie

Non solo verdure e legumi. Il mese di maggio inaugura il periodo delle tanto attese ciliegie, un’autentica gioia per gli occhi ma soprattutto per il palato. Buonissime se consumate al naturale, possono essere aggiunte a macedonie, budini o gelati senza sensi di colpa: l’apporto calorico per 100 grammi di parte edibile è infatti pari a 38 calorie. Come le fragole, anche le ciliegie si sposano benissimo con preparazioni salate, dall’antipasto ai ravioli. Servitele su crostini a base di robiola o ricotta e utilizzatene il succo per dare più sapore alle marinature per il pesce.

Autore: “Fondazione Campagna Amica / Coldiretti”

Total
3
Shares
Articoli correlati