Maxi crollo di ghiaccio sulla Marmolada: 6 vittime e 8 feriti, stabilizzato al Ca’ Foncello il paziente di identità ancora sconosciuta

Tragedia sulla Marmolada, è crollato un grande blocco di ghiaccio: il distacco, secondo le informazioni del Soccorso Alpino, si sarebbe verificato nei pressi di Punta Rocca, lungo l’itinerario di salita della via normale per raggiungere la vetta.

“È purtroppo ancora provvisorio il bilancio delle vittime e dei feriti, a seguito del distacco del seracco dalla calotta sommitale del ghiacciaio della Marmolada, sotto Punta Rocca” affermano dal Soccorso Alpino e Speleologico Veneto.

Al momento sono stati recuperati 8 feriti – 2 trasportati all’ospedale di Belluno, uno più grave a Treviso, 5 a Trento – e purtroppo 6 persone sono state rinvenute senza vita (come confermato anche dall’assessore regionale all’ambiente Gianpaolo Bottacin. Non si sa ancora il numero definitivo di alpinisti coinvolti.

Per il rischio di nuovi distacchi, l’elicottero di Trento sta provvedendo alla bonifica dell’area con la Daisy Bell e scongiurare così il più possibile il pericolo per gli operatori.

Proprio ieri sulla Marmolada era stato raggiunto il record delle temperature, con circa 10 gradi in vetta. Sono una quindicina le persone coinvolte dal distacco di un seracco sul ghiacciaio della Marmolada di cui 7 feriti, uno dei quali in gravi condizioni.

Sul posto gli elicotteri del Suem di Pieve di Cadore, di Dolomiti Emergency di Cortina, di Trento, della Protezione civile della Regione Veneto, dell’Air service center e le stazioni del Soccorso alpino bellunese e trentino.  

“Sono addolorato per la tragedia che si è verificata oggi sulla Marmolada. Il mio pensiero va alle famiglie delle vittime di questo tragico evento. Ringrazio il Soccorso Alpino, le unità cinofile e tutti gli operatori presenti sul posto impegnati nella ricerca dei dispersi” commenta il Ministro Federico D’Incà.

Aggiornamento delle 18.30: Sono sei le vittime accertate della valanga, secondo il Soccorso Alpino e Speleologico Veneto.

Diciotto persone sono state fatte evacuare dalla cima di Punta Rocca e sono state fatte rientrare tutte quelle che si trovavano più in basso.

Al momento si stanno verificando le auto parcheggiate per cercare di capire se e quanti manchino ancora all’appello. La Marmolada è interdetta al pubblico al momento.

Un elicottero con a bordo personale dell’Arpav e del Soccorso alpino sta effettuando una ricognizione dall’alto.

AGGIORNAMENTO:

Il paziente trasferito ieri al Ca’ Foncello dopo la tragedia della Marmolada presentava al momento del ricovero politrauma e ipotermia. Dopo le prime valutazioni è stato sottoposto a embolizzazione per lesioni agli organi interni. Gli accertamenti successivi hanno evidenziato un importante edema cerebrale la cui origine è in fase di definizione.

Le condizioni cliniche attuali sono stabili: la prognosi rimane riservata. Il paziente, la cui identità resta al momento sconosciuta, è tuttora sedato e intubato.

(Foto: CNSAS – Facebook – Gianpaolo Bottacin).
#Qdpnews.it

Total
44
Shares
Articoli correlati