Via libera per il calcetto con amici e lo sport amatoriale, dal 26 aprile sarà possibile giocare all’aperto in zona gialla

Una buona notizia per gli appassionati di calcetto e di sport amatoriali non solo a livello nazionale ma anche dell’Alta Marca trevigiana.

Dal 26 aprile, sarà possibile giocare all’aperto in zona gialla.

Ad annunciarlo oggi pomeriggio, venerdì 16 aprile, è il Presidente del Consiglio Mario Draghi insieme al ministro della salute Roberto Speranza.

Nei mesi scorsi, gli sport di contatto sono stati visti come un tabù e considerati una causa di contagio. Con la decisione odierna c’è stata un’inversione di rotta.

Il 26 aprile, verrà restaurata la zona gialla, nella quale si potranno praticare gli sport di contatto come il calcio a 5 e quello amatoriale. Il tutto ovviamente all’aperto.

I recenti studi, ha precisato il ministro Speranza, hanno cambiato lo schema riguardo ai dubbi sulle discipline a contatto.

I pericoli all’aperto sono minimi, per uno studio irlandese sulle infezioni nel Paese un solo contagio su mille si sarebbe verificato all’aperto.

Tutto questo ha contribuito a rivedere la decisione per le discipline di contatto, incluso dunque il calcetto.

A restare penalizzate sono invece le attività al chiuso, come le piscine e le palestre, che si ritrovano a dover attendere ancora un po’.

(Foto: web).
#Qdpnews.it

Total
4
Shares
Articoli correlati