Vidor, affidata agli ospiti della Casa Maria Adelaide la distribuzione del compost gratuito ai cittadini

Gli utenti di Casa Maria Adelaide, la comunità alloggio per persone disabili con sede a Vidor, da alcuni mesi collaborano con il Comune per la distribuzione del compost ai cittadini e, nei giorni scorsi, il servizio è stato ampliato.

"L'idea è nata dall'esigenza di dare un contributo al territorio, essendo Casa Maria Adelaide una struttura voluta e costruita sul territorio - spiega Franca Sartor,  la coordinatrice della cooperativa sociale La Rete che gestisce la comunità - La struttura è aperta dal 2005 e ci siamo chiesti come poter restituire con una collaborazione l'aiuto che è stato dato e che viene dato tutt'oggi alle persone con disabilità della comunità anche grazie ai tanti volontari. Così lo scorso anno è stato fissato un incontro in municipio con il vice sindaco e assessore alle politiche sociali Mario Bailo, dal quale è nato questo progetto. Il vice sindaco ha pensato, come iniziativa utile, di proporre agli utenti di Casa Maria Adelaide, tramite il coordinamento delle educatrici, di occuparsi del confezionamento del compost che viene dato gratuitamente dal Comune ai cittadini".

Il progetto ora si è evoluto: inizialmente, infatti, il cumulo del terriccio di fertilizzante naturale, da usare per il giardinaggio domestico, era messo a disposizione sfuso in uno spazio pubblico in via Paludotti, vicino agli orti solidali, ma visto che il Comune ha un solo operaio, che non riesce a far fronte a tutte le esigenze, i cancelli di accesso erano aperti solo in alcuni orari.

"Da una settimana circa i sacchetti preparati dagli nostri utenti sono stati portati accanto alla nostra struttura - annuncia Franca Sartor - In questo modo è stata migliorata l'offerta ai cittadini, che ora possono recarsi a prendere il compost dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 alle ore 18.30. Il Comune ha fornito il materiale necessario, come i sacchi di distribuzione ed i cartelli per informare i cittadini. Per rendere possibile questo servizio lavorano a rotazione sei persone con disabilità sia del centro diurno che della comunità alloggio Casa Maria Adelaide, che vengono ricompensati dalla nostra cooperativa con dei piccoli riconoscimenti”.

Questa iniziativa, molto utile per la cittadinanza, ha la finalità di promuovere concretamente i processi di inclusione e di integrazione delle persone con disabilità che vivono nel paese di Vidor. Da poco è possibile seguire le attività della comunità alloggio tramite la pagina facebook “La Rete Cooperativa”.

(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
(Foto: La Rete Cooperativa).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport