Vandana Shiva sul vigneto di San Giacomo: "La vita viene prima del profitto", e i genitori della "Pazienza" donano un albero

Mentre il sindaco Roberto Tonon annuncia che dall’idea di un gruppo di genitori della Scuola Andrea Pazienza è nato nell’autunno scorso il desiderio di donare simbolicamente un albero al giardino della scuola per farlo più bello, ma anche più fresco e accogliente nei caldi e assolati pomeriggi d’estate, e martedì  alle 10.30 saranno quindi piantati  una Zelkova Carpinifolia e un Acero Crimson King, al Pala Due di Bassano, gremito dal pubblico, in una  conferenza stampa i genitori della scuola dell’infanzia di San Giacomo, quella accanto al nuovo vigneto, hanno testimoniato la situazione in cui si trovano dopo la piantumazione, su cui ora è chiamato ad esprimersi il Tar. 

"Ma il momento più coinvolgente - hanno spiegato al ritorno - è avvenuto durante l’intervista alla famosa scienziata ambientalista indiana Vandana Shiva e a Salvatore Ceccarelli, ricercatore di fama internazionale nell’ambito della genetica agraria. L’intervistatore, infatti, ha definito la situazione dell’asilo di San Giacomo come “una lotta tra chi rivendica il diritto di ottenere del reddito e chi vuole proteggere la salute". E  precisa è stata la risposta di Vandana Shiva. “E’ chiaro che la vita viene prima del profitto e i profitti di oggi sono diventati ecocidi e genocidi. Sono crimini contro l’umanità e contro la natura – ha denunciato la scienziata indiana -. E’ per questo che gli inquinatori devono essere resi responsabili e devono pagare i danni che hanno fatto. Bisogna utilizzare ogni singola struttura di democrazia e, se tutti gli altri sistemi falliscono, c’è l’ultimo, il massimo sistema che è il proprio diritto di dire di no, creando reti strutturate di produzione biologica di cibo. Gandhi diceva: “Noi dobbiamo essere il cambiamento che vogliamo vedere nel mondo”. Tutto parte da noi”. 

Netta anche la risposta di Salvatore Ceccarelli: “Non è vero che bisogna usare pesticidi per creare profitto, si può avere profitto anche senza i pesticidi. Lo dimostra il fatto che sono molte le aziende, anche vitivinicole, che lavorano in biodinamico con grandi profitti”.

Emozionati per quest’esperienza i genitori della Scuola dell’Infanzia di San Giacomo. “E’ stata un’emozione unica per noi sentire due persone di tale importanza, competenza e sensibilità, parlare di ciò che sta accadendo nella nostra piccola realtà di fronte ad un pubblico così numeroso – fanno sapere i genitori -. Anche durante la conferenza del pomeriggio abbiamo ricevuto un grande sostegno da parte delle molte associazioni e cooperative presenti, che ci hanno incoraggiato a continuare su questa strada ed è ciò che faremo”.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.