Vittorio Veneto, anziano trovato senza vita in casa, vigili del fuoco e carabinieri in via Cosmo per aprire la porta

Non lo vedevano da qualche giorno, da un paio di giorni non ritirava la posta, così i suoi vicini degli appartamenti Ater di via Cosmo hanno avvisato i parenti e visto che non rispondeva e dall'interno dell'appartamento non arrivavano rumori hanno chiamato carabinieri e vigili del fuoco.

L'intervento questa mattina, poco prima di mezzogiorno, dell'autoscala dei vigili del fuoco che hanno fatto irruzione nel miniappartamento da una finestra del terzo piano, ha permesso di scoprire il corpo ormai senza vita di A.B., 79 anni, pensionato, ex dipendente di un supermercato.

Il poveretto, forse colpito da un infarto, abitava da una decina di anni nell'appartamento all'ultimo piano dell'edificio che era del Cesana Malanotti: i suoi vicini, che negli ultimi giorni lo avevano visto già sofferente, da mercoledì non lo hanno più visto scendere.

Per un paio di giorni hanno pensato ad un  malanno passeggero e non hanno fatto caso all'assenza dell'uomo, che ogni mattina scendeva puntuale e poi passava le sue giornate con gli amici nel centro storico di Ceneda.

Poi visto che la posta si accumulava si sono insospettiti e hanno dato l'allarme. La morte viene fatta risalire proprio a un paio di giorni fa per cause naturali, e il corpo dell'uomo dopo l'arrivo del nulla osta è stato portato all'obitorio dell'ospedale di Vittorio Veneto.

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ©  Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.
Maggiori informazioni Accetto