Vittorio Veneto, domani a San Giacomo l'addio al concessionario di gelati Silvio Pighin, morto a soli 51 anni

Ha destato grande cordoglio e dolore a San Giacomo di Veglia la scomparsa a soli 51 anni di Silvio Pighin, conosciuto in tutta la zona per la sua attività, che svolgeva con il fratello Pietro dopo la morte del padre Leonardo, di concessionario dei gelati (diversi anni fa con il marchio Steffan) , semifreddi e semilavorati su una vasta zona della provincia di Treviso e non solo, fino alla provincia di Venezia.

Aveva scoperto la sua malattia solo pochi mesi fa e nonostante abbia combattuto con fierezza alla fine il fisico ha ceduto. Appassionato di pesca e più recentemente del golf, già 25 anni fa il suo caso fu oggetto delle cronache: era la quinta persona in Italia colpita da legionella polmonare, con 42 giorni in rianimazione. Quella volta superò la terribile malattia e fu per lui come rinascere a nuova vita. 

Ha lasciato nel dolore la mamma Anna Maria, i figli Federico e Sara, il fratello Pietro la compagna Carla, i parenti e gli amici che aveva nella comunità di San Giacomo.

La famiglia ha voluto ringraziare nell'epigrafe il personale dei reparti medicina e oncologia di Vittorio Veneto e il reparto della 4. Chirurgia di Ca' Foncello oltre all'Adi assistenza domiciliare di Vittorio con la dottoressa Editta Pirrone.

Il funerale avrà luogo domani, martedì 19 novembre alle 15 nella chiesa parrocchiale di San Giacomo, dove questa sera alle 19 sarà recitato il rosario a suffragio. La salma sarà poi tumulata nel cimitero di San Giacomo di Veglia.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Onoranze funebri Dassiè).
#Qdpnews.it

 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.