Vittorio Veneto, la scuola primaria Pascoli primeggia al concorso nazionale NeoConnessi e progetta un sito internet

La scuola Primaria Pascoli (nella foto) dopo il  2 posto al concorso nazionale #ilmioPNSD (Piano Nazionale Scuola Digitale) (qui l'articolo)  vince il concorso nazionale NeoConnessi tra le oltre 300 scuole partecipanti da tutta l’Italia: il tema sviluppato è stata la connessione e la pratica per arrivare all’uso consapevole della rete.

Il progetto ha stimolato a scuola una riflessione condivisa tra i tre “protagonisti” del percorso educativo: bambini, docenti e genitori, con l’obiettivo di creare una sinergia di intenti di accesso sicuro nel momento in cui i più piccoli si trovano per la prima volta a utilizzare un computer, tablet o Ipad con accesso a Internet, a navigare in autonomia.

I bambini con i loro insegnanti dovevano produrre per il concorso NeoConnessi, con montepremi di 15mila euro totali da spendere in forniture complete di prodotti digitali a scelta, selezionabili su un negozio online pensato per la scuola, la didattica e la famiglia, un elaborato che raccontasse in modo creativo le regole stabilite di comune accordo tra i tre “protagonisti” del percorso: una proposta ragionata di “contratto d’uso” tra bambini, docenti e genitori. 

Ebbene i ragazzini della Pascoli hanno fatto di più, sono andati oltre. Se la sfida consisteva nel trovare un modo creativo per raccontare il “contratto” sulle regole per un uso corretto e sicuro di Internet e dei dispositivi, il loro lavoro, scelto tra più di mille elaborati, è stata la creazione di una vero e proprio sito internet.

Il titolo del lavoro è stato: “Insieme è meglio” e la classe ha realizzato un vero e proprio sito internet, dove ogni pagina è suddivisa in tre sezioni: il fumetto, le attività, i giochi e infine presenta le regole condivise dai bambini con docenti e genitori. 

C’è stato chi ha scelto di fare l’elaborato tutto in digitale come i vittoriesi della “Giovanni Pascoli” e chi invece ha preferito creare giochi, cartelloni e presentazioni.

La giuria, che si è riunita per valutare gli elaborati ricevuti, ha incluso professionisti della Wind e esperti nel campo pedagogico-didattico: la scuola vittoriese ha vinto come prima classificata ben 6 mila euro in prodotti digitali.

Alla seconda, la scuola primaria Antonio De Curtis di Roma, 5mila euro, alla terza, la scuola primaria “Mazzini-Fermi” di Avezzano 4mila euro.

La consegna dei premi è stata fissata per lunedì 25 novembre alla scuola Giovanni Pascoli di via Nannetti, alla presenza degli organizzatori del concorso, Federico Taddia giornalista scrittore e presentatore, e dell’amministrazione comunale.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: web I.C. Vittorio Veneto 2).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.