Vittorio Veneto, il recupero dell'ex area Carnielli non sarà indolore, Posocco: "Non incasseremo alcun onere"

“Sull’area Carnielli non ricordo di essermi mai espresso, comunque se si va alla soluzione “grazie” alla precedente amministrazione per la città non sarà una restituzione gratuita”.

Il vice sindaco Gianluca Posocco puntualizza le osservazioni avanzate dal capogruppo del Pd Marco Dus nei suoi confronti in relazione all’area Carnielli e all’ampliamento della Cadoro: “Da estremo difensore del piccolo commercio sempre contro ad ogni proposta imprenditoriale, -aveva scritto Dus - Posocco è diventato rappresentante della grande distribuzione commerciale. Ci spiegherà il cambiamento al prossimo consiglio comunale”.

“In realtà sull’area Carnielli ho una mia opinione, che non combacia con quella della minoranza e del Pd - afferma - perché le soluzioni avrebbero potuto essere altre. Dico solo che il Comune paga su quell’area: non sarà indolore per Vittorio Veneto che non incasserà oneri primari e secondari e di costruzione. Secondo me sono superiori al milione e 600 mila euro che costerà la bonifica a carico del gruppo che l’ha acquistata. Certo è una grande società, un gruppo solido, ci fa piacere il recupero, ma ricordiamo che questo costerà alla comunità vittoriese e non siamo stati noi a deciderlo ma la precedente amministrazione”.

Come dire che non tutto quello che ha fatto l’amministrazione Tonon sulla questione delle bonifiche e recupero è stato positivo, anche se è servito per sbloccare una situazione annosa: “Ci fa piacere che l’area Carnielli venga recuperata e sistemata, - conclude Posocco - è ovvio, ma chi lo fa ha avuto grandi vantaggi, non è un benefattore. E su questo ribadisco che non ho espresso giudizi. Al momento giusto però quantificheremo”.


(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport