Vittorio Veneto, trafugata ancora la bandiera davanti alla sede della Protezione civile alpina all'ex scalo merci

Lo hanno fatto ancora: nella notte tra lunedì e martedì scorsi i soliti ignoti hanno rubato dal piccolo pennone davanti alla sede della Protezione Civile nell’ex scalo merci della stazione di Vittorio Veneto, in viale Trento Trieste la bandiera della Protezione civile della sezione Ana.

Non quella della sede della sezione, al sicuro sopra il terrazzo al secondo piano della stazione ferroviaria ma quella più accessibile che già lo scorso mese di agosto era stata oggetto di furto e vilipendio, perché poi bruciata, da un paio di giovanotti minorenni che sono stati individuati e denunciati dai carabinieri.

In effetti è bastato svitare un anello e ammainarla trafugandola. Probabile una ragazzata, null’altro che possa avere altri significati, anche se il furto è arrivato a ridosso della giornata del ricordo. Questo è il pensiero delle penne nere.

Anche in questo caso comunque è stata presentata denuncia di furto contro ignoti. Per cui si aspetterà l’esito delle indagini che i carabinieri della stazione di Vittorio Veneto hanno avviato. La zona è fortemente videosorvegliata e quasi certamente si potrà risalire all’autore o agli autori del furto.

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport