Approfitta della fobia coronavirus per truffare i vittoriesi annunciando vaccino a 50 euro: denunciato dalla Polizia locale

Pur con l’organico ridotto, meno quattro effettivi almeno, costretti a casa in quarantena volontaria per le note vicende legate al coronavirus, la Polizia locale di Vittorio Veneto è riuscita a identificare, bloccare e denunciare un truffatore.

L’individuo, proprio per l’occasione della paura del virus, nel corso della giornata di ieri ha distribuito decine di volantini, lasciandole sui parabrezza delle auto, pubblicizzando un fantomatico vaccino anticorona virus, 6 pastiglie alla “modica” cifra di 50 euro.

Nel volantino, ricco di errori, rivolto a tutti gli abitanti di Vittorio Veneto e limitrofi, era scritto: “Il vaccino esiste… da soli possiamo farcela. La formula consiste nella cura di sei compresse con una copertura della durata di un anno. Siamo un team che collabora con la fondazione delle ricerche infettive di Zurigo, Caritas di Berna”.

Indicata anche una mail per ordinare il vaccino e un appello “Torniamo alla normalità per il benessere di tutti”.

Dopo una breve indagine gli agenti della Polizia locale, coordinati dal comandante Ezio Camerin, dopo aver sequestrato un buon numero di volantini sono riusciti a fermare il truffatore: un trevigiano da poco tornato dalla Svizzera.

E’ stato quindi segnalato all’autorità giudiziaria con l’accusa di truffa e falso.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport