Vittorio Veneto, cominciano i controlli con i droni sul territorio: tre denunciati dalla polizia locale

Anche la polizia locale di Vittorio Veneto utilizzerà i droni per verificare che venga rispettata l’ordinanza del sindaco Antonio Miatto.

Si sono moltiplicate infatti le segnalazioni di semplici cittadini sulla presenza di diversi “runner”, atleti che intendono fare della corsa una “necessità” - che tale non è - sui sentieri vittoriesi e anche sulla pista ciclabile.

Da qui la decisione da parte della Polizia locale, con l’approvazione dell’amministrazione, di effettuare controlli più stringenti.

Ad oggi sono state tre le persone, due donne, che sono state denunciate penalmente per non aver ottemperato alle indicazioni dell’ordinanza e di aver quindi contravvenuto all’articolo 650 del codice penale.

drone 2

“In molti chiamano irritati perché vedono che altrettanti non rispettano le regole - confermano dal comando - e per intercettare questa gente useremo oggi pomeriggio ad usare i droni sui percorsi maggiormente utilizzati dai runner”.

Si intensificheranno anche i controlli davanti ai supermercati: “Abbiamo avuto segnalazione proprio dagli stessi operatori di gente che usa la spesa come pretesto per uscire, non capendo che non è consentito mettere a repentaglio la propria e l’altrui salute, e di quelli che al supermercato ci lavorano. Probabilmente - anticipano al comando - ci sarà un provvedimento ad hoc. Chi va a prendere solo tre bottiglie di coca cola non ha la necessità di uscire. Ora è vero che la norma lo consente, poiché di alimenti si tratta, ma siamo davanti alla elusione della norma e di chi se ne approfitta. Abbiamo verificato che spesso succede così. La gente non capisce che la necessità di spostarsi è altro”.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Comune di Vittorio Veneto).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport