Vittorio Veneto, polizia locale "motorizzata" a pedale, Camerin: "Un servizio migliore per la città"

A piedi, ma soprattutto in bicicletta: da qualche giorno sono arrivate al comando della Polizia Locale di Rione 66 due nuovissime bici a pedalata assistita, di ultima generazione, che favoriscono la sensibilità ai problemi ambientali della polizia locale, ma permetteranno soprattutto controlli capillari e veloci in pista ciclabile e tra le stradine del centro città.

Accanto al vigile di quartiere, è stata ripristinata così anche la pattuglia in bicicletta per i servizi normali di pattugliamento.

Sono arrivate nei giorni scorsi, e dopo l’emergenza Covid gli agenti hanno iniziato a utilizzare le prestigiose Cube con tanto di scritta Polizia Locale.

kinesiostudio nuovo

“Le abbiamo ordinate a fine 2019 e ora sono arrivate, dopo la sospensione - spiega il comandante Ezio Camerin e potremo avere la pattuglia a due ma anche un solo agente per servizio di pattugliamento per a pista ciclabile e in centro. Sono bici che sono molto funzionali e che potremo utilizzare anche a Tarzo e Revine Lago. Il tutto per migliorare il servizio e raggiungere zone altrimenti poco raggiungibili con le vetture. La bella stagione in effetti favorisce un servizio che abbiamo iniziato ancora diversi anni fa con le precedenti amministrazioni, e vediamo che la gente sta apprezzando la presenza capillare dei nostri vigili in centro”.

 

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport