Vittorio Veneto, pochi film e meno spettatori: il cinema multisala Verdi si prende un mese di ferie

Un mese di lavoro (ma con pochi “clienti”) e ora un (altro) di stop per il cinema Verdi. L'offerta cinematografica langue, così come gli spettatori, perciò il gestore del multisala di Ceneda Img Cinemas ha deciso di sospendere nuovamente le proiezioni dei suoi quattro schermi a partire da lunedì 20 luglio, con l'obiettivo di riaprire i battenti il 19 agosto nella speranza che nel frattempo nuovi film tornino ad essere distribuiti nel mercato italiano e in quello internazionale.

Il Verdi fece parlare di sé un mese fa quando fu uno dei primi cinema del triveneto a riprendere le proiezioni nel primo giorno utile stabilito dagli organi governativi, nel contesto del progressivo allentamento del lockdown.

kinesiostudio nuovo

Nel primo giorno di attività, lunedì 15 giugno, solo poche decine di persone andarono a vedersi un film in via Lioni: numeri bassi che non hanno conosciuto un'inversione di tendenza nelle quattro settimane successive, tant'è che il gestore indica in un numero compreso fra 30 e 50 la media giornaliera di spettatori, senza alcun “valore aggiunto” apportato dai weekend, quando il tempo libero delle persone aumenta.

Un problema che non riguarda solo il cinema vittoriese, naturalmente, ma un po' tutte le sale venete e italiane. Il pubblico è largamente inferiore anche rispetto agli stessi periodi degli anni scorsi, a parità di bassa stagione.

Al momento della riapertura di metà giugno Img Cinemas si disse interessata a “dare un segnale forte al territorio” più che a riempire le sale.

Il problema, adesso, è la carenza di film inediti da proiettare. Una spia in questo senso la dà la programmazione del Verdi nell'ultimo weekend prima del mese di ferie, nel quale insieme ad alcune novità ritorneranno ad essere proposti film dello scorso inverno come Joker, Pinocchio e Judy.


(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport