Completati all'80% i lavori di elettrificazione della ferrovia Conegliano-Belluno: la consegna prevista a ottobre

Il segmento tra Conegliano e Vittorio Veneto è già elettrificato, quello tra Vittorio e Belluno lo sarà entro ottobre. I dati arrivano dal “report” di Generale Costruzioni Ferroviarie, azienda con sede a Roma impegnata da mesi nel cantiere che presto consentirà ai convogli a trazione elettrica di raggiungere dalla pianura il vittoriese e il bellunese.

Gcf ha pubblicato sul proprio sito istituzionale gli ultimi aggiornamenti sui lavori, che come molti vittoriesi hanno potuto constatare, proseguono a ritmo veloce dopo la lunga pausa imposta dal lockdown: “Con l'ultimazione della tesatura - si legge - Gcf ha portato a termine nei giorni scorsi l'ultima fase dei lavori di elettrificazione della linea Conegliano - Vittorio Veneto. Un ulteriore tassello del progetto RFI “Bacino Veneto” che prevede la completa elettrificazione del cosiddetto “anello basso del Bellunese”.

Tre le tratte di ferrovia comprese dal programma di elettrificazione e sostenibilità ambientale finalizzato all'eliminazione delle attuali locomotive diesel, massimizzando i vantaggi ambientali proprio del trasporto su ferro a emissioni zero: la Bassano del Grappa - Cittadella - Camposampiero, la Castelfranco Veneto - Montebelluna, entrambe ultimate e, appunto, la Conegliano - Belluno che verrà consegnata entro ottobre”.

kinesiostudio nuovo

Generale Costruzioni Ferroviarie spiega che sono “due i segmenti ad oggi in lavorazione per la tratta Conegliano - Belluno. Il primo è costituito dai 26 chilometri di binario che da Vittorio Veneto risalgono la valle attraversando 22 gallerie e i centri abitati di Nove, S. Croce del Lago, Stazione per l'Alpago e Cadola fino a raggiungere Ponte nelle Alpi.

Il secondo comprende gli 8 chilometri di ferrovia che, svoltando a ovest, raggiungono Belluno. “La palificazione dei due segmenti - spiega il capo cantiere Gabriele Cavatorta - è stata ultimata e ora si sta provvedendo al completamento dell’attrezzaggio con mensole Omnia mentre, contestualmente, lo speciale treno di GCF avanza al ritmo di 1-2 chilometri al giorno provvedendo a tesare la linea di contatto”.

La conclusione dei lavori, ormai completati per l’80%, è prevista per fine settembre-ottobre.

 

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport