Vittorio Veneto, malore al rifugio Settimo Alpini: elisoccorso e verricello per un 64enne, ora è in ospedale a Belluno

Malore per un 64enne escursionista vittoriese nel tardo pomeriggio di ieri, soccorso dai volontari del Soccorso alpino di Belluno e dall’elisoccorso del Suem: è accaduto poco prima delle 18.30 quando la Centrale del 118 è stata allertata da un escursionista, il cui amico si era sentito male scendendo dal Rifugio Settimo Alpini a Belluno.

Poiché la zona è priva di copertura, l'uomo aveva dovuto lasciarlo da solo sul sentiero in mezzo al bosco sopra Ponte Mariano, per correre fino alle Case Bortot e poter dare l'allarme.

kinesiostudio nuovo

L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è subito volato in direzione del Gruppo della Schiara, mentre una squadra del Soccorso alpino di Belluno si portava in località Mulino per un eventuale supporto alle operazioni e per fare da ponte radio e consentire le comunicazioni con l'eliambulanza che stava sorvolando la zona.

Nel frattempo anche una turista francese che stava scendendo dal Rifugio si è imbattuta nell'escursionista, che aveva ripreso faticosamente a camminare, ed è riuscita a sua volta a contattare il 112.

Sbarcati con un verricello di una ventina di metri, medico, infermiere e tecnico di elisoccorso hanno raggiunto e prestato le prime cure al sessantaquattrenne di Vittorio Veneto, che presentava sintomi di stanchezza e un probabile trauma al ginocchio. L'uomo è stato quindi issato a bordo e trasportato all'ospedale di Belluno per le verifiche del caso.

 

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Soccorso alpino di Belluno).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport