Vittorio Veneto, appello per l'apertura dei campi di basket in centro, Posocco: "Chiuderemo al primo atto vandalico"

I campi di basket in centro sono ancora chiusi, da mesi, dal lockdown, ed è scattato l’appello di Rinascita Civica con la consigliera comunale Mirella Balliana.

“Nonostante la fase acuta dell'emergenza Covid sia terminata, i campi da basket nell'area attrezzata di via Carducci continuano a rimanere chiusi - rileva il consigliere comunale - .Da poco tempo sono stati oggetto di un piccolo restyling con la sistemazione della pavimentazione e delle retine dei canestri; durante il mese di luglio, nelle ore serali, sono stati utilizzati dall'associazione sportiva di pallacanestro per la ripresa della propria attività”.

kinesiostudio nuovo

Il problema è durante il giorno: “È un'incognita capire perché durante tutto il giorno i cancelli dell'area rimangono chiusi impedendo a decine di ragazzi e adulti di poter entrare per fare due tiri a canestro. Le piattaforme dedicate al basket o ad altri sport all'aperto sono sempre più utilizzate nelle città, perché offrono la possibilità ai singoli di poter accedere liberamente e svolgere un po' di attività fisica salutare per il benessere personale, diventando anche luoghi di socializzazione”.

Balliana ha raccolto l’istanza di molti giovani e ha lanciato l’appello all'assessore allo sport Posocco “affinché l'area di via Carducci venga aperta durante la giornata consentendo l'accesso ad uno spazio pubblico di interesse per molti cittadini”.

E allora la risposta è stata immediata in questo caso: i campi saranno aperti da oggi. Lo assicura il vice sindaco e assessore allo sport chiamato in causa Gianluca Posocco: “C’era la necessità di trovare qualcuno che ogni giorno sanificasse l’area - conferma -. Avevamo dei dubbi effettivamente perché l’area non è controllata e c’era pericolo di atti vandalici. Una volta c’era il custode e ora no, l’area è stata abbandonata, ma ora avviso che al primo atto vandalico sarà chiusa definitivamente. Ognuno deve comportarsi da cittadino per bene, che poi per lo sbaglio di uno pagano tutti”.


(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport