Vittorio Veneto, il Pd sullo scambio dei siti militari: "Confermato il protocollo, la Lega lo bocciò nel 2016"

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato della segreteria del Partito Democratico dopo l’accordo che l’amministrazione ha siglato non Didesa e Demanio per lo scambio dei siti militari.

Siamo molto soddisfatti che il Sindaco abbia confermato totalmente, fino all'ultimo metro quadro, il protocollo d'intesa con il Ministero della Difesa e con l'Agenzia del Demanio per la valorizzazione delle aree militari dismesse che la Giunta Tonon aveva sottoscritto ancora nel 2016. Non sappiamo però se se ne sia reso conto in quanto siamo costretti a ricordare che, lo stesso identico provvedimento trovò il voto contrario dell'allora opposizione composta da Da Re, Posocco, Santantonio che, nel Marzo del 2016, quando venne portato in Consiglio Comunale, votarono contro lo stesso protocollo che ora salutano con grande gioia.

kinesiostudio nuovo

Ormai questa Giunta ci ha abituati a rinnegare il proprio passato di opposizione; è successo con l'area Carnielli e ora con i siti militari. Ci chiediamo come mai prima non andasse bene nulla e ora, invece venga tutto confermato.

Questo il commento dell'allora sindaco Roberto Tonon: “Colgo l'occasione per ringraziare gli uffici comunali e il Demanio che hanno lavorato e stanno lavorando per questa grande opportunità per la città. Naturalmente vigileremo affinchè tutte le varianti urbanistiche che verranno portate in Consiglio Comunale siano un'opportunità per tutta la città e non per pochi. Mi auguro che il processo sia partecipato e coinvolgente, credo sia diritto di tutti potersi esprimere su strutture così importanti e non una prerogativa di pochi. è sorprendente da un lato e avvilente dall’altro constatare che l’amministrazione leghista sui “grandi temi“ della città navighi a vista dimostrando, in tal modo, di non avere nessun disegno per il futuro della nostra città”.


(Fonte: Partito Democratico Vittorio Veneto).
(Foto: archivio Qdpnews.it).

#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport