Ragazzina precipita dal primo piano di casa: trasportata con elisoccorso al Ca' Foncello, non è grave

Dramma nel pomeriggio di oggi, mercoledì 5 agosto, a San Giacomo di Veglia quando verso le 16 è stato chiamato il Suem per un intervento urgente in via Vea.

Una ragazzina 13enne, per cause che sono in corso di accertamento e indagine da parte dei carabinieri di Vittorio Veneto, è precipitata, pare accidentalmente, da una finestra al primo piano della sua abitazione dove risiede con la sua famiglia, da un'altezza di circa 3.5 metri

In quel momento i genitori erano assenti per lavoro ed era in casa con la sorella.

Sul posto sono accorse ambulanza e automedica del Suem da Vittorio Veneto, ma le condizioni della ragazzina e le possibili conseguenze hanno indotto a far intervenire anche l’elisoccorso.

Mentre la strada, in quel punto molto stretta, veniva bloccata dalle forze dell’ordine per permettere i soccorsi in sicurezza e lontano da occhi curiosi, i sanitari del Suem, sotto gli occhi dei genitori terrorizzati arrivati a casa con il cuore in gola, hanno stabilizzato la ragazzina che pare rimasta comunque cosciente, anche se in un primo momento le sue condizioni sembravano più gravi. E, una volta stabilizzata, è stata trasportata in elicottero al Ca’ Foncello di Treviso.

Non
 è in pericolo di vita. Ha riportato dei politraumi che hanno comunque richiesto ulteriori accertamenti clinici.

Sul fronte delle cause, dai primi accertamenti dei carabinieri pare che la caduta sia avvenuta a seguito di un litigio o una discussione con la sorella maggiore, che poi ha dato anche l’allarme. La giovane, che si era chiusa in bagno, voleva uscire di casa dalla finestra ed è caduta, ma sono ancora in corso indagini.


(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport