Svanisce il sogno di Giada Varaschin, la 17enne vittoriese convince Mika e Hell Raton ma non Emma e Manuel Agnelli

Da una parte il successo di William Busetti aka Will che ieri, giovedì 17 settembre, ha ben figurato davanti ai giudici di X-Factor passando le audizioni, dall'altra la delusione di Giada Varaschin (nella foto), 17enne di Vittorio Veneto che con due sì e due no all'ultimo ha dovuto salutare il talent show.

La giovanissima cantante si è presentata sul palco di Roma con un brano del tutto iconico, ovvero: "Don't Rain On My Parade" di Barbra Streisand sotto gli occhi della madre Irene e, dietro le quinte, del padre Moreno.

Una performance che ha convinto subito Hell Raton e soprattutto Mika. Il cantante inglese, estasiato per la scelta particolare e della prestazione di Giada, è rimasto di stucco anche dopo la richiesta di cantare un inedito: "Good or Bad".

L'altra faccia della medaglia purtroppo è stato il voto negativo da parte degli altri due giudici: Emma Marrone e Manuel Agnelli, secondo i quali la giovane non era ancora pronta a proseguire l'avventura nello show.

Esperienza comunque positiva per Giada che, nonostante la delusione, è riuscita a tenere sulle spine i giudici per il giudizio finale con una situazione di sostanziale equilibrio: "Non dimenticherò questi momenti - sottolinea la 17enne - Ho imparato molto e ho avuto modo di conoscere molte persone. I giudici si sono comportati molto bene con me e anche Alessandro Cattelan, simpaticissimo".

"Ovvio che rimane il dispiacere, per un pelo e passavo le Audition - conclude - Rimane comunque una bellissima esperienza per me, ringrazio la mia famiglia che mi è stata vicina durante questa avventura".


(Fonte: Luca Collatuzzo © Qdpnews.it).
(Foto: per gentile concessione di Moreno Varaschin).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport