Vittorio Veneto, "Senza enfasi ma con il cuore": Alpini in prima linea per il sostegno e l'amicizia al Piccolo Rifugio

"Senza tanta enfasi, ma proprio con il cuore". Così il presidente della Sezione di Vittorio Veneto dell'Associazione Nazionale Alpini Francesco Introvigne ha spiegato lo spirito con cui, accompagnato dal vice Roldano De Biasi e l’alfiere Matteo Zambon, ha suonato sabato il campanello del Piccolo Rifugio di Vittorio Veneto portando una busta con una generosa offerta da parte delle penne nere.

È stato consegnato il frutto della raccolta spontanea sorta tra i vari gruppi della Sezione "rispettando i nostri ideali di appartenenza al territorio e solidarietà" ha spiegato il presidente. L'offerta diventerà preziosa in questo periodo per il Piccolo Rifugio per far fronte alle spese e alle fatiche della pandemia.

Oltre al Piccolo Rifugio, gli Alpini hanno scelto di sostenere altre due realtà non profit che a Vittorio Veneto si dedicano ai più fragili: la Casa Mater Dei e l'associazione La Porta, poiché il consiglio direttivo della sezione Ana vittorioese ha pure deliberato di devolvere gran parte delle erogazioni liberali ricevute nel corso del 2020 proprio per aiutare concretamente attività associative locali e fondazioni che si adoperano per il sostegno di persone in difficoltà.

“Un'offerta degli Alpini, per le donne e gli uomini con disabilità del Piccolo Rifugio di Vittorio Veneto - dicono alla Fondazione - non è solo un'offerta. Questi sono gli Alpini. Gli amici Alpini che si fanno vicini ai loro amici del Piccolo Rifugio anche in questo momento in cui non si può essere fisicamente vicini, come lo sono stati, ad esempio, quando ad ogni Natale gli Alpini, con il coro Ana e con l'Avis vengono a cantare per e con il Piccolo Rifugio, e senza di loro qui non è davvero Natale”.

"Sentire la vostra vicinanza è davvero fondamentale", ha detto il referente Dino Mulotto, che per il Piccolo Rifugio assieme a Gianni Natale ha accolto gli Alpini e ha ringraziato per il gesto di generosità compiuto.

La parte rimanente dei fondi raccolti dagli alpini sarà invece utilizzata per acquistare alcune apparecchiature da adibire alla sanificazione dei locali e dei veicoli, esigenze che si rendono sempre più indispensabili per contrastare la diffusione del contagio.

 

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Piccolo Rifugio Vittorio Veneto).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport