San Fior, stanata una famiglia di ecovandali, in 7 anni non hanno mai ritirato i bidoni per la raccolta differenziata. Tonetto: “Pugno di ferro contro gli incivili”

Vita dura per gli ecovandali che operano nel Comune di San Fior: l’amministrazione comunale ha infatti individuato i responsabili dell’abbandono di rifiuti davanti ai pali della pubblica illuminazione in via Moranda a Castello Roganzuolo.

“Si tratta di una famiglia residente nel Comune che, nonostante abiti da 7 anni a San Fior, non ha mai ritirato i bidoni per la raccolta differenziata dalla Savno – spiega l’assessore all’ambiente Luigi Tonetto – Queste persone gettavano i loro rifiuti domestici nei cestini dei parchi o lungo le strade. In particolare, nel fine settimana venivano abbandonati dei sacchetti davanti ai lampioni di via Moranda”.

Le segnalazioni dei cittadini e dei membri del locale gruppo di controllo di vicinato hanno dato il via alle attività di controllo, anche con le fototrappole in dotazione al Comune e a Savno.

Alla fine è stato un cittadino responsabile ad indirizzare i controlli nella giusta direzione: l’ecofurbo smascherato è stato costretto ad ammettere le proprie responsabilità e a regolarizzare la propria posizione con Savno, ricevendo la dovuta sanzione.

“Sono contento che l’attività di controllo del Comune abbia avuto un esito positivo e che sia stato individuato il trasgressore – aggiunge l’assessore Tonetto -, ma soprattutto che i cittadini abbiano collaborato alla sua individuazione fidandosi dell’amministrazione. Invito i cittadini che trovano dei rifiuti gettati in strada o che intercettano una persona nell’atto di abbandonare dei rifiuti a fare la segnalazione all’Ufficio di Polizia Locale o alla vigilanza di Savno”.

L’assessore all’ambiente del Comune di San Fior ha non ha usato giri di parole: “Serve il pugno di ferro contro questi incivili. È un dovere verso i cittadini rispettosi delle regole e dell’ambiente e il Comune non si tirerà mai indietro nel fare la propria parte con la sorveglianza sul territorio”.

(Foto: Comune di San Fior).
#Qdpnews.it

Total
15
Shares
Articoli correlati