Eliza G canta l’Inno di Mameli in Senato per celebrare l’eccellenza sportiva, culturale e musicale italiana: “Un’esperienza indimenticabile”

Grande emozione e orgoglio per Elisa Gaiotto, in arte Eliza G: la celebre artista originaria di Caneva, ma cresciuta musicalmente a Conegliano, è stata protagonista davanti alle telecamere nazionali (qui il link).

La “Urban Pop Diva”, celebre soprattutto per l’exploit avuto nel 2019 a The Voice of Italy dove, arrivata fino alla semifinale, ha stupito tutti per la sua determinazione e bravura (iconica la sua prestazione alle Blind Audition con “Hurt” di Christina Aguilera che l’ha fatta entrare nel team di Gigi D’Alessio), sabato 16 ottobre a Roma ha cantato l’Inno nazionale italiano nell’aula del Senato della Repubblica e agli atleti olimpici e paralimpici per celebrare l’eccellenza sportiva, culturale e musicale in un anno, il 2021, che rimarrà negli annali soprattutto per il grande numero di trionfi ottenuti in ambito agonistico (dagli Europei alle medaglie olimpiche e paralimpiche).

Un “peso del palco” non indifferente che Eliza G è riuscita a superare brillantemente grazie a un’ottima performance, interpretando anche altri due brani simbolici, oltre all’Inno di Mameli: “Un’Estate Italiana” (Notti Magiche) di Edoardo Bennato e Gianna Nannini, e “Meraviglioso” di Domenico Modugno.

“È stata un’emozione incredibile – ammette Elisa – Non nascondo di essere stata un po’ tesa data la solennità del momento in un’occasione del genere, ma è stata alla fine un’esperienza pazzesca che porterò sempre nel cuore“.

“Essere stata scelta per un evento di tale portata non può che rendermi orgogliosa – conclude – Giuro, non mi sono mai emozionata così tanto in vita mia, poi il fatto di essere stata anche in diretta nazionale su Rai Uno.. insomma sono cose che difficilmente dimenticherò e a livello artistico e personale quella di Roma rimarrà un’esperienza unica per me, indelebile“.

(Foto: Senato Tv).
#Qdpnews.it

Total
20
Shares
Articoli correlati