Il Comune continua ad assumere: aperti i bandi per individuare due sottufficiali di Polizia locale, sei contabili e un archivista

Polizia locale: in 28 al concorso, un solo assunto. “Mancano all’appello 9 agenti”

Concluso il concorso per il reclutamento dei nuovi agenti di Polizia locale, attualmente sono aperti altri tre bandi per ulteriori posizioni da ricoprire all’interno del Comune di Conegliano.

Concorsi con scadenza fissata il prossimo martedì 26 aprile e che riguardano la copertura di sei posti da istruttore amministrativo contabile, due da specialisti di vigilanza per la Polizia locale e un altro da archivista, tutti a tempo indeterminato.

Nel primo caso, lo stipendio annuo è fissato a 20.344,07 euro, a cui si aggiunge la tredicesima e altre indennità (se previste). Per accedere al concorso, è necessario avere il diploma di maturità e non avere meno di 18 anni, non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego da una pubblica amministrazione e non essere stati licenziati da precedenti rapporti di lavoro con pubbliche amministrazioni.

Inoltre, non bisogna avere subìto condanne penali ed essere in possesso della patente di guida di categoria B (tutti i requisiti indicati nei bandi devono essere posseduti alla data di scadenza dei bandi stessi).

La prova sarà strutturata in una parte scritta e in una orale (per il loro superamento, il punteggio minimo deve essere pari a 21/30): l’esame scritto proporrà la simulazione di alcuni casi o richiederà la risoluzione di problematiche di carattere amministrativo oppure consisterà in un questionario, mentre il colloquio dovrà verificare l’effettiva conoscenza della lingua inglese e delle abilità informatiche.

Nel secondo caso, invece, gli aspiranti specialisti di vigilanza dovranno possedere il diploma di laurea di vecchio ordinamento in Economia, Scienze politiche e Giurisprudenza oppure lauree specialistiche e magistrali attinenti queste classi di laurea. Inoltre, non dovranno avere un’età inferiore ai 18 anni o superiore ai 40 anni alla data di scadenza del bando.

In questo caso il compenso previsto ammonta a 22.135,47 euro annui, oltre all’indennità di vigilanza e ad altre, se previste.

Oltre a una prova scritta e orale, la selezione prevede anche una prova di idoneità fisico-attitudinale, composta da corsa, percorso ginnico e trazioni alla sbarra (almeno due di queste devono essere superate). “Si tratta di un profilo molto più specialistico rispetto a quello degli agenti – spiega il comandante della Polizia locale del Coneglianese, Claudio Mallamace – i candidati selezionati saranno inizialmente inquadrati come sottufficiali e dopo avere fatto esperienza di coordinamento e controllo, tra qualche anno diventeranno ufficiali”.

Chi aspira al ruolo di archivista nell’Ufficio Archivio del 1° Settore economico-finanziario, Politiche sociali e istruzione, dovrà possedere invece una laurea in Archivistica e Biblioteconomia, un Dottorato di ricerca, un master o qualsiasi diploma di specializzazione riguardante i beni archivistici. Il compenso annuo è pari a 22.135,47 euro all’anno.

Tutte le informazioni relative ai bandi, alle modalità di presentazione delle domande e alle date degli esiti, sono pubblicati nella sezione “Concorsi” del sito istituzionale del Comune di Conegliano.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati