Il 6 novembre arriva a Sarmede il “camper vaccini” dell’Ulss 2: è il Comune con la percentuale più bassa di vaccinati

Percentuale di vaccinati troppo bassa rispetto al totale, con punte del 14-15 per cento sotto la media provinciale. Il “camper dei vaccini” torna per questo in piazza a Sarmede il prossimo 6 novembre: la task force per i vaccini a libero accesso dell’Ulss 2 Marca trevigiana si muove sul territorio, e arriverà in paese accompagnata dal direttore generale Francesco Benazzi insieme al direttore sanitario Stefano Formentini e alla dottoressa Daniela Maccari, direttore del servizio farmaceutico aziendale del distretto di Pieve di Soligo e coordinatrice del dipartimento Politiche del Farmaco dell’Ulss 2.

Sarmede (ma nella zona anche a Cappella Maggiore non stanno molto meglio) sarebbe il Comune con la percentuale più bassa di residenti vaccinati dell’intera provincia.

Il dato ha preoccupato un po’ tutti, in particolare il sindaco Larry Pizzol che d’accordo con l’azienda sanitaria ha programmato una “discesa in campo” dalle 9 alle 12.30 di sabato 6 novembre, presenti i vertici aziendali e amministrativi per cercare di sensibilizzare soprattutto la fascia dai 30 ai 50 anni, che sui circa 3 mila abitanti si è vaccinata per meno del 60 per cento.

Intanto Benazzi ha confermato che “ad oggi la popolazione che ha effettuato il ciclo completo vaccinale ha raggiunto l’80,4 per cento” e che al momento ci sarebbero come dato “42 positivi ogni 100mila abitanti, un leggero aumento rispetto alle scorse settimane”.

“Non ho cittadini no vax o contro il vaccino, questo non lo penso proprio – dice il sindaco Pizzol – il problema è che tante persone hanno paura, dubbi e perplessità che con una campagna informativa adeguata e rassicurante possono sparire. Poi mi risulta che molti abbiano atteso per la vaccinazione proprio questo periodo, sperando di avere una migliore copertura per i mesi invernali. Mi sono sentito con il direttore generale Benazzi per una mattina – se non proprio di vaccinazioni – di informazioni per contribuire a smuovere gli indecisi. Ieri mi ha confermato che arriverà in piazza a Sarmede e verrà personalmente con il suo staff”.

Nelle ultime tre settimane c’è stato comunque in paese un certo movimento per le vaccinazioni: “Auspico che possa solo andare a migliorare – conclude Pizzol – e ben venga allora la presenza del camper per una corretta informazione dal punto di vista medico sanitario. Potrebbe essere l’elemento che fa scattare la molla e fare muovere le persone”.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
5
Shares
Articoli correlati