11/09 – Sabato a Farra di Soligo Claudio Botteon presenta il suo libro “Alpini nell’inferno bianco”

Nuovo incontro con l’autore sabato 16 ottobre all’auditorium “Santo Stefano” di Farra di Soligo: alle 20.45 si terrà la presentazione del libro “Alpini nell’inferno bianco: la ritirata di Russia 1942-43 raccontata dai reduci alpini della Julia” di Claudio Botteon (De Bastiani editore). La presentazione è organizzata dall’amministrazione Perencin in collaborazione con i tre gruppi alpini. 

Alpino di terza generazione, Botteon, 63enne di Godega, è figlio di Angelo, che ha partecipato alla Campagna di Grecia nella seconda guerra mondiale e nipote di Pietro, che ha partecipato alla prima guerra mondiale.

Ufficiale di complemento, congedato con il grado di tenente alpino, Botteon è consigliere del Gruppo alpini di Pianzano e consigliere della Sezione alpini di Conegliano. 

Il libro, ambientato durante la seconda guerra mondiale, racconta la tragica ritirata di Russia attraverso le testimonianze dirette di alcuni reduci della Divisione Julia.

L’esperienza vissuta dagli alpini ci trasporta nella gelida steppa, facendoci rivivere le avversità che i reduci hanno affrontato dalla partenza fino al ritorno a casa diventando, loro malgrado, protagonisti della nota “Campagna di Russia”. 

Il racconto è ulteriormente arricchito dalle pagine di un diario, di un centinaio di pagine, scritto giorno dopo giorno da un reduce alpino originario del nostro territorio.

“E’ un piacere poter presentare il libro di Claudio Botteon, “Alpini nell’inferno bianco” – afferma il sindaco Mattia Perencin – perché ci da l’opportunità di rivivere le scene di guerra, ma anche di “sentire” le difficoltà e le sofferenze patite dai nostri alpini, come la paura, la fatica e la capacità di sopportare il gelo e i morsi della fame con la speranza di poter tornare a casa a rivedere i propri cari. Sono immagini vivide che commuovono e fanno riflettere lasciando un messaggio morale da trasmettere alle nuove generazioni”.

L’evento è ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria e con Green Pass. Per informazioni è possibile rivolgersi all’ufficio cultura: telefono 0438 901524 – 901531 / e-mail: cultura@farra.it

#Qdpnews.it

Total
44
Shares
Articoli correlati