Mareno di Piave, titolare della Vinicola Cide assolto dall’accusa di omicidio colposo. Un suo dipendente morì asfissiato dentro un’autoclave

Il titolare della Cide non è responsabile per la morte del suo dipendente Daniel Alexandru Cojocaru.

Questa la sentenza emessa dal giudice del Tribunale di Treviso Francesco Sartorio nei confronti di Ettore Dall’Armellina che, difeso dall’avvocato Alessandro Stefanetti, doveva rispondere dell’accusa di omicidio colposo.

L’imprenditore è stato assolto con la formula “perché il fatto non sussiste”. Respinta, dunque, la richiesta del pubblico ministero Francesca Torri che aveva chiesto per l’imputato una condanna a 2 anni.

Cojocaru, 43enne romeno, morì asfissiato il 24 agosto 2017 dentro un’autoclave per la fermentazione del prosecco all’interno dell’azienda vitivinicola marenese. L’operaio, che viveva a Cimadolmo con la moglie e due figli, lavorava alla Cide da 17 anni, era esperto ed era stato formato sulle procedure di utilizzo e manutenzione dell’autoclave.

E quindi sapeva che era vietato entrarci senza una maschera a mandata d’aria e soprattutto senza l’assistenza di un collega pronto a intervenire in soccorso nel caso di un malore provocato dalle esalazioni rilasciate dalla lavorazione del mosto e del vino. Eppure quella mattina d’agosto i colleghi, preoccupati perché non lo vedevano, erano andati a cercarlo e lo avevano trovato all’interno della cisterna esanime. Lo avevano subito tirato fuori, rischiando a loro volta di soffocare.

Purtroppo a nulla erano valsi i soccorsi: il 43enne era ormai morto. Sulla scorta delle indagini della Procura, gli ispettori dello Spisal avevano rilevato come in azienda mancasse lo strumento per la misurazione dell’ossigeno negli ambienti.

Una carenza contestata dalla Procura all’imputato, come quella di avere lasciato che in azienda si instaurasse una prassi pericolosa per i lavoratori, che avrebbero potuto accedere ai recipienti di vinificazione per la pulizia senza le opportune verifiche.


Ma la difesa ha sostenuto in aula come quel giorno non fossero in programma lavori di manutenzione nell’autoclave e che quindi la vittima vi sarebbe entrata per un’autonoma iniziativa.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
10
Shares
Articoli correlati